Teatro: Buccirosso al “Rendano” con “Colpo di scena”

Cosenza – “Colpo di scena”, di e con Carlo Buccirosso, fara’ tappa a Cosenza Sabato 12 gennaio, alle ore 20.30 e domenica 13 alle 18. Organizzato dalla societa’ “L’AltroTeatro” guidata dal gruppo di operatori del mondo dello spettacolo locale Enzo Noce, Giuseppe Citrigno e Gianluigi Fabiano, l’eventofa parte di 19 appuntamenti al Teatro “rendano” all’insegna della grande drammaturgia senza dimenticare, pero’, il divertimento e il puro spettacolo. Prosa, dai grandi classici agli autori contemporanei e poi, commedie e musical, questi gli ingredienti del cartellone ideato da “L’AltroTeatro”. “Colpo di scena” e’ una commedia brillante tutta partenopea.
In un classico commissariato di provincia, il vice questore Armando Piscitelli, conduce da sempre il proprio lavoro nel rispetto del piu’ integerrimo rigore. Solo allora, il paladino Armando per la prima volta nella sua vita, cerchera’ conforto nel tepore degli affetti familiari, trovando cosi’ rifugio tra le mura sicure della propria casa di montagna. E come nella piu’ classica e scontata sceneggiatura di una trama thriller, neppure il tepore di un sicuro nascondiglio di montagna potra’ sottrarre lo spettatore, ed il povero vice questore, dal piu’ classico colpo di scena finale.

Carlo Buccirosso attore e comico partenopeo di straordinario talento, specializzato nel ruolo stereotipato del napoletano medio o piccolo-borghese di solito sempre trafelato da qualche preoccupazione, noto anche come scrittore e sceneggiatore, comincia la sua carriera ne “L’ultima scena” (1989), il suo debutto cinematografico accanto ad Aldo Giuffre’, Vittorio Caprioli e Marina Suma. Dopo la pellicola “Amami” (2002), diventa uno degli amici e attori prediletti di Vincenzo Salemme che lo dirigera’ ne: “Premiata Pasticceria Bellavista” (1998), “L’amico del cuore” (1998), “Amore a prima vista” (1999) e “A ruota libera” (2000). In seguito a “Il grande botto” (2000) e “Il mare non c’e’ paragone” (2002), diventa anche uno degli attori piu’ tipici di film di Carlo Vanzina, infatti lo si vedra’ recitare in pellicole come “Febbre da cavallo – La mandrakata” (2002), “Le barzellette” (2004), “In questo mondo di ladri” (2004). Dopo la fiction “Due imbroglioni e mezzo” (2007), recita nella pellicola “Il divo” (2008) e, negli anni seguenti, in “I mostri oggi” (2009), “Un’estate ai Caraibi” (2009) e “Dalla vita in poi” (2010).
Intensa anche la sua attivita’ teatrale, mette in scena con la sua compagnia teatrale: “I compromessi” con Carlo Croccolo e Graziella Marina e “Vogliamoci tanto bene”. Nel 2013 e’ nella fortunata pellicola, premio Oscar come miglior film straniero, di Sorrentino “La grande bellezza”.