Cinema: “Francesca”, dalla Calabria un corto contro il bullismo

Catanzaro  – Il regista Enzo Carone, presidente della Cine Film Calabria, e’ tornato sul set per dirigere un cortometraggio dedicato alla sensibilizzazione nei confronti del bullismo. Si intitola “Francesca” ed e’ da qualche giorno in fase di montaggio in vista della presentazione ufficiale che avverra’ presso il Cine Teatro Garden di Rende (Cosenza) il 24 gennaio alle ore 19.30. La nuova opera cinematografica nasce dalla volonta’ del produttore Pasquale Arnone di lanciare un messaggio forte su una tematica purtroppo attuale. Il ruolo di protagonista e’ stato ricoperto dall’attrice calabrese Francesca Pecora. Insieme con lei nel cast Tony Sperandeo e Barbara Bacci insieme a Marcello Arnone, Antonio Conti e Barbara Bruni. Il soggetto e’ di Manuela Capalbo che ha affiancato Enzo Carone nella sceneggiatura, firmando anche la segreteria di edizione e svolgendo il ruolo di costumista. Le musiche sono di Francesco Perri. Giuseppe Capalbo insieme al Team “Calabria Dronica” ha fornito un importante contributo con riprese aeree. La location scelta dalla troupe e’ Monterosso Calabro, pittoresco comune dell’entroterra vibonese che ha accolto a braccia aperte il set “a cielo aperto”, animato dall’allegria e dalla curiosita’ degli abitanti, pur in un’atmosfera di impegno e professionalita’ in vista di una produzione che vuole scuotere le coscienze. Il regista e la produzione intendono ringraziare il sindaco Antonio Lampasi e l’amministrazione comunale di Monterosso per l’accoglienza e il supporto. “Sono sodisfatto di aver ricevuto dal produttore Pasquale Arnone – afferma Carone – la proposta di dirigere un cortometraggio ispirato ad un tema sociale che ha rappresentato e rappresenta un’emergenza per l’intera societa’, alla luce dei numerosi casi emersi nel corso degli anni. Sono fiero di aver lavorato con un attore di grande professionalita’ ed esperienza quale Tony Sperandeo. Questo per me rappresenta un ulteriore passo su un cammino che ho intrapreso da diversi anni e che mi ha permesso di ottenere tante soddisfazioni. Vorrei ricordare in particolare il Festival del Cinema di Tropea, organizzato insieme al direttore artistico Francesco Apriceno, la cui ultima edizione ha visto la premiazione del corto “La ricotta e il caffe'” interpretato da Luca Ward e Barbara Tabita per la regia di Sebastiano Rizzo. Il mio sogno nel cassetto sarebbe quello di poter riprendere il progetto del festival”.