Teatro: di scena al comunale di Catanzaro “Cupido scherza e spazza”

Catanzaro – Domenica 3 marzo al Teatro Comunale di Catanzaro, alle ore 18, l’associazione “L’Alveare” porterà in scena la commedia di Peppino De Filippo, “Cupido scherza e spazza”. A vestire i panni dei personaggi della farsa, uscita dalla penna dell’indimenticabile autore napoletano, saranno i ragazzi con disabilità intellettiva dell’associazione, che tra le tante attività perseguite periodicamente manifestano una spiccata predilezione per la recitazione. Quella che sarà rappresentata domenica, infatti, è solo l’ultima delle rivisitazioni di celebri commedie napoletane (“Miseria e Nobiltà”, “Non ti pago”, “Natale in Casa Cupiello”, “Miseria bella” e “Gennarienello”) che i ragazzi hanno portato a compimento negli ultimi anni, e che a loro è valso anche un premio nazionale, quello di miglior attrice protagonista, nel corso della partecipazione ad una delle edizioni del Festival “Il Giullare” di Trani. E’ risaputo, infatti, come il teatro punti al rafforzamento delle abilità residue e vada a consolidare l’identità di chi lo pratica e la sua capacità di stare in gruppo: e non c’è dubbio che domenica vedremo tutto questo concretizzarsi nello scambio delle esilaranti battute – con la regia di Marinella Nisco – tra i protagonisti, lo spazzino Vincenzo e la moglie Donna Stella, e gli interpreti che attorno a loro ruotano.
I proventi raccolti dalla vendita dei biglietti per lo spettacolo – che si avvale del patrocinio del Comune e della Provincia di Catanzaro, oltre che del contributo del Centro Servizi al Volontariato della provincia di Catanzaro – serviranno a sostenere le attività dell’associazione.