Lamezia, Renzo e Lucia di Gala presso l’Abbazia Benededettina

Lamezia Terme – Mancano poche ore al debutto di “Renzo e Lucia”, rilettura scenica dei “Promessi sposi” ad opera dell’Associazione G.A.L.A (Giovani artisti lametini associati), con testi e musiche composti da Barbara Panzarella e Costantino Vetere.
Nelle serate del 18,19, 20 agosto alle ore 21.30, gli artisti lametini, guidati dal regista Roberto Panzarella, porteranno la loro arte nella suggestiva Abbazia Benedettina di Lamezia Terme, aderendo all’iniziativa comunale “Ciak, ripartiamo da Lamezia”.
Nel pieno rispetto delle norme anti-contagio Covid 19, gli eroi manzoniani rivivranno con tutto il loro pathos in una naturale cornice di arte.
Un viaggio nella storia della letteratura italiana attraverso la straordinaria musica e i testi emozionanti e fortemente comunicativi di Barbara Panzarella, compositrice calabrese di fama oramai internazionale, che faranno vibrare l’emozionalità dei temi manzoniani in una veste originale e inedita, offrendo un’eccezionale occasione di incontro tra musica, arte, letteratura e spiritualità, con il silenzio comunicativo del complesso abbaziale.
Il coraggio che ha contraddistinto i due giovani innamorati manzoniani, lo ritroviamo oggi, nella determinazione del cast di G.A.L.A che ha, nonostante le innumerevoli difficoltà, mantenuto fede a quel progetto di “Musical in Tour 2020”, finalizzato a donare il suo connubio di musica e teatro alla già spettacolare storicità calabrese.
Grazie alla costanza degli artisti – ha dichiarato il regista Panzarella – ed alla edificante sinergia con l’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme, i lametini e turisti, potranno per tre giorni, partecipare di arte in tutte le sue forme.
Ricordo inoltre, che severa sarà l’osservanza di tutte le prescrizioni nazionali in merito alla distanza interpersonale, all’utilizzo di ogni dispositivo igienizzante, all’utilizzo della mascherina laddove necessario per garantire l’incolumità altrui. In tale senso – ha concluso il regista – invitiamo gli spettatori ad una serena collaborazione perché “questo musical s’ha da fare”.

,