Porto Gioia Tauro: Bankitalia, “Attività in calo, Zes a rilento”

Catanzaro  – “In un contesto di crescita dei volumi movimentati dai principali porti di transhipment del Mediterraneo, il porto di Gioia Tauro ha segnato un nuovo calo”. Lo scrive la filiale di Catanzaro della Banca d’Italia nell’annuale rapporto sull’economia della Calabria nel 2018. “Secondo i dati dell’autorità portuale – prosegue Bankitalia – il traffico di container è diminuito del 4,9% rispetto al 2017. L’andamento negativo si è intensificato nel primo trimestre del 2019. Sul futuro del porto potrebbe influire la conclusione, nei primi mesi dell’anno in corso, del negoziato per la cessione al gruppo Msc del controllo completo della ‘Medcenter Container Terminal Spa’, concessionaria del terminal container. Con riguardo invece alla diversificazione delle attività nell’area – conclude l’istituto – prosegue a rilento l’avvio dell’operatività della Zona economica speciale”.