Crisi: Sposato (Cgil), “crisi e fuga dal Sud,ora responsabilità”

Catanzaro, 27 ago. – “Responsabilità”. E’ quanto chiede il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, commentando su twitter le vicende politiche per formazione di un nuovo governo nazionale. “Ci sono – aggiunge Sposato – 160 crisi aziendali che riguardano oltre 200.000 lavoratori, blocco stabilizzazioni, assunzioni nel pubblico impiego e paralisi del sistema Paese, rischio iva al 25%, cantieri bloccati, emigrazioni e fuga dal Sud… Responsabilità!”, conclude il segretario della Cgil calabrese.