Lamezia: la lista civica Lamezia Unita Mascaro Sindaco diventa gruppo politico

lamezia-unita

Lamezia Terme – “Lamezia Unita – Mascaro Sindaco”, la lista che si è presentata alle elezioni amministrative, si costituisce in gruppo politico. Lo rende noto la stessa lista che ha sostenuto la candidatura di Paolo Mascaro, presente in consiglio con tre eletti, che formula “gli auguri di buon lavoro al sindaco Mascaro e alla giunta nominata, composta da figure di validi professionisti in grado di affrontare le difficili problematiche della città, auguri più sinceri anche al neo eletto presidente del consiglio comunale, il giovane Francesco De Sarro”. Il neo gruppo sottolinea poi “il senso di responsabilità di Luigi Muraca, candidato alla presidenza, che ad un certo punto, per favorire l’intesa della coalizione, ha ritirato la propria candidatura votando il candidato che era stato designato”. “Lamezia Unita” plaude inoltre “al deciso comportamento del sindaco, che nelle difficoltà del primo consiglio comunale manifestatesi per le complicazioni sull’elezione del presidente, ha ricordato a tutti quali sono le priorità, avvisando di non perdersi in inutili dispute di carattere personale”. Quindi da lista civica Lamezia Unita diventa un gruppo politico, scelta che è stata operata nel corso di una riunione “alla presenza del Vice Sindaco Francesco Caglioti e dei consiglieri eletti, candidati e sostenitori della lista”. Il neo gruppo politico rende noto che “gli interventi dei partecipanti all’assemblea hanno evidenziato il successo elettorale della lista che, con 3.121 voti, si è piazzata al secondo posto nella coalizione, appena dopo Forza Italia, e al quarto in assoluto;  l’assemblea ha anche espresso la propria soddisfazione per la nomina ad assessore con funzioni di Vice Sindaco di Caglioti e per gli eletti della lista, Muraca e le giovani consigliere Maria Grandinetti e Maria Lucia Raso”, ed ha augurato loro “un proficuo lavoro per le scadenze che li attendono”. Il neo gruppo politico, inoltre, riferisce che nel corso dell’assemblea è stato evidenziato “il valore aggiunto del candidato a sindaco Paolo Mascaro, vero vincitore di queste elezioni, uomo di punta del centro-destra, capace di aggregare le tante anime che si ritrovano all’interno di quest’area, e di catturare anche il consenso di forze che si trovano, nel panorama regionale e nazionale, alleate con il centrosinistra”. Una nota ampia ed abbastanza corposa quella di “Lamezia Unita”, che non manca di evidenziare che “nel corso della riunione, è stata sottolineata la vera novità nei risultati delle ultime elezioni a Lamezia Terme, ossia che le liste civiche di supporto al candidato sindaco Mascaro costituiscono di gran lunga la prima forza politica, avendo sommato oltre ottomila voti pari a circa il 20%”. Quindi per “Lamezia Unita”, Forza Italia non è la prima forza politica che ha ottenuto il maggior numero di voti ma le liste civiche nel suo complesso. Un patrimonio di consenso e apporto politico, che secondo Lamezia Unita non va disperso, “specie in un momento in cui la fiducia dei cittadini nella politica e nei partiti è al di sotto dello zero, e gli ultimi sviluppi dell’inchiesta ‘Erga Omnes’, che ha visto coinvolta gran parte di quella sinistra che in campagna elettorale abbiamo visto dare lezioni di legalità e buona politica, non ha fatto che aumentare questa sfiducia”. Ecco che, per il neo gruppo politico, “il lavoro del mondo civico può essere di grande aiuto per ricostruire un rapporto compromesso di fiducia tra i cittadini e la cosa pubblica, per ricostruire un tessuto sociale provato dalla crisi e dalla mancanza di lavoro e per eliminare anche i penosi teatrini della politica, ancora presenti quando sono in gioco poltrone e quando si perdono di vista le priorità del territorio e della collettività”. Per tale ragione il gruppo Lamezia Unita annuncia che “si darà nei prossimi giorni una struttura con un proprio organismo e un portavoce, con l’unico intento di costituire un supporto tecnico e politico a sindaco, Giunta e Consiglio comunale, un cantiere aperto di proposta e di analisi di problematiche del nostro territorio, aperto a chi vorrà dare il proprio contributo di idee e competenze”.