Aeroporto Lamezia: appalti e assunzioni, dieci indagati

sacal-lamezia000708

Lamezia Terme – Sarebbero dieci i soggetti finiti nel mirino della Guardia di finanza e polizia di Stato, nell’ambito di una attività di indagini che vede al centro la Sacal. Nel registro del indagati oltre al presidente della società aeroportuale Massimo Colosimo, al direttore generale Pierluigi Mancuso, sarebbero finiti due imprenditori catanzaresi. Da quanto si e’ appresso da fonti giudiziarie egli imprenditori sarebbero Giuseppe Gatto e Floriano Noto. Tra gli indagati anche l’ex vice presidente della Sacal, Giampaolo Bevilacqua e cinque dipendenti. L’ipotesi di reato è quella di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta, ma anche alcune assunzioni.

Questa mattina Guardia di finanza e polizia di Stato negli uffici della Sacal, hanno effettuato una accurata perquisizione che e’ stata disposta dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme. Secondo quanto si e’ appreso, nel mirino degli inquirenti vi sarebbero alcuni appalti sospetti e diverse assunzioni effettuate dalla Sacal. L’indagine della magistratura sarebbe ancora nella fase iniziale e le responsabilita’ personali sono ancora in fase di accertamento. Proprio nei giorni scorsi negli uffici della societa’ erano state scoperte alcune microspie, un ritrovamento che appare da ricollegare all’attivita’ investigativa in corso.