Lamezia: Popello (Sovranità), “ancora abbandonate periferie cittadine”

popello-enzoLamezia Terme – “Mi trovo costretto ancora una volta a segnalare le inadempienze dell’amministrazione comunale che, in continuità con la precedente, abbandona le zone periferiche della città”. Lo afferma in una nota Vincenzo Popello, esponente di Sovranità – Prima gli Italiani.
“Così come annunciato lo scorso giugno e ribadito ad ottobre, – aggiunge – i disagi nella zona di Lamezia nord persistono. In particolar modo, ad essere interessate sono le zone di Zangarona, Fronti e Magolà che sono totalmente abbandonate a sé stesse. Le problematiche segnalate nei mesi scorsi – prosegue – non sono cambiate, basta fare un giro nelle zone interessate per notare l’incuria del verde, la mancata manutenzione del manto stradale, lampioni pericolanti, etc.”.
“Dunque, ancora una volta la mia richiesta è quella di un intervento concreto e programmatico. I residenti di Lamezia nord – continua – sono stanchi delle promesse non mantenute, stanchi di essere considerati cittadini di serie B. È assurdo che in queste zone gli interventi di normale amministrazione avvengano solo in vista delle feste patronali, ossia una volta l’anno. È impensabile che il sindaco abbia incentrato gran parte della sua campagna elettorale sull’importanza delle zone periferiche per poi metterle da parte come hanno fatto coloro che lo hanno preceduto. Il sindaco – conclude non può continuare ad ignorare le nostre richieste, pretendiamo un celere intervento”.