Lamezia: “Prevenire è meglio che curare” progetto all’interno del “V. De Fazio”

Screening-ITE-V.-DeFazioLamezia Terme – Nell’ottica della medicina scolastica preventiva, all’interno dell’Istituto Tecnico Economico “Valentino De Fazio” di Lamezia Terme, è in fase di attuazione il Progetto “Prevenire è meglio che curare” ideato e curato dall’Associazione EFFRA Nati per Vivere Onlus, che, attraverso attività clinica, di formazione ed informazione in ambito medico, con particolare attenzione ai bambini affetti da patologie croniche, si prefigge il compito di supportare il sistema sanitario nazionale e di raccordarlo con le istituzioni, le famiglie e la società civile. Il Progetto, che usufruisce del patrocinio gratuito del Comune di Lamezia Terme e della  collaborazione del Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Economico De Fazio, Dott.ssa Simona Blandino, si svolge sotto la direzione scientifica del Pediatra,  Dott. Ernesto Saullo. Scopo dell’attività progettuale è operare uno screening tiroideo rivolto alla popolazione studentesca, che permetterà di diagnosticare, il più precocemente possibile, eventuali patologie ghiandolari. Tale accertamento diagnostico assume una fondamentale rilevanza, se si pensa che, negli ultimi anni, nel nostro Paese, si è registrato un incremento dell’incidenza delle malattie tiroidee, sia dell’ipotiroidismo dovuto ad una scarsa funzionalità ghiandolare, sia dell’ipertiroidismo causato, al contrario, da un’eccessiva sintesi e secrezione ormonale. La diagnosi precoce di queste patologie è, quindi, fondamentale per evitare lo sviluppo di forme più gravi e più difficilmente curabili.
Nell’ambito del progetto “benessere”, l’ITE “V. De Fazio” ha inteso promuovere diverse iniziative di formazione ed informazione finalizzate alla sensibilizzazione degli alunni e delle famiglie verso la salute, è infatti statisticamente rilevabile che le visite mediche dei ragazzi diminuiscono in proporzione alla loro crescita e che l’attenzione verso la salute in via preventiva, scende. La scuola, sottolinea la Preside Dott.ssa Simona Blandino, ha accolto con molto interesse la proposta di collaborazione professionale dell’Associazione EFFRA, alla quale riconosce un elevato valore professionale
Come ha ampiamente ribadito il Dott. Ernesto Saullo, in fase di esplicitazione dei presupposti e delle finalità perseguite dal Progetto: Prevenire è meglio che curare, “ le alterazioni funzionali tiroidee sono facilmente curabili, se individuate in una fase iniziale. Prioritario obiettivo è , dunque, la diagnosi precoce di alterazioni tiroidee, prima che possano sfociare in forme più gravi e più difficilmente gestibili.  Un intervento precoce, rappresenta, pertanto, lo strumento più idoneo a sviluppare, nelle nuove generazioni, l’attenzione verso i fattori dai quali dipendono il benessere dell’individuo e della collettività. La famiglia e la scuola, insieme, in quanto agenzie educative di primaria importanza nella vita dei giovani, non possono trascurare, tra i loro compiti, questo delicato ed essenziale ambito formativo, atto a promuovere conoscenza, prevenzione e benessere sociale”
Per portare avanti l’attuale progetto di screening, l’Associazione EFFRA, che si far carico di fornire gli strumenti ed il materiale necessari per lo svolgimento dello stesso, si avvarrà di volontari competenti e della presenza dell’ Endocrinologo  Dott. Eugenio Viterbo.
Nella fase iniziale dello stesso, sarà valutata la funzionalità e la morfologia tiroidea, mediante l’esame clinico-anamnestico e l’esecuzione dell’esame ecografico, con uso di apposita attrezzatura, nei pazienti sospetti, per possibili alterazioni funzionali o per lesioni morfologiche, verranno prescritti gli esami laboratoristici, necessari per avere una conferma del sospetto clinico. La seconda fase dell’intervento prevede l’interpretazione degli esami effettuati, con la rivalutazione clinica ed anamnestica per poter effettuare una diagnosi patologica e l’instaurarsi di un’ eventuale terapia.
La terza fase, infine, sarà incentrata sul follow-up dei pazienti in cui saranno stati riscontrati problemi funzionali o morfologici della tiroide.