Lamezia: Meetup 5 Stelle anatomizza la giunta Mascaro

meetup-lameziaLamezia Terme – Il Responsabile Web&Comunicazione Meetup 5 Stelle Lamezia Terme Amici di Beppe Grillo, ha inviato una nota con la quale commenta l’attività politica e amministrativa della Giunta Mascaro a 18 mesi dall’insediamento. Nota che pubblichiamo integralmente:
“Oggi partiamo dal considerare il primo impatto che i lametini hanno entrando nel palazzo Maddame – affermano dal Meet-Up – dove il primo incontro cittadini/comune avviene all’ufficio del protocollo, dal quale deve transitare qualsiasi affare, istanza, richiesta, corrispondenza, autorizzazione, ecc, in entrata o in uscita. Il nostro Meetup lo fa settimanalmente, per le autorizzazioni necessarie alla nostra attività sul territorio e, non convinti delle varie giustificazioni del personale per vari disservizi, abbiamo deciso di andare più a fondo.
La prima cosa che abbiamo scoperto è la gravissima assenza di conservazione dei dati di protocollo antecedenti a giugno 2016. Immaginate le conseguenze (giugno è solo 4 mesi fa) per chi doveva presentare istanze entro un determinato termine e ora non le trova più e per chi, abusando, si inventa protocolli inesistenti per documentare attività (magari proprio edilizie) eseguite poi in modo non conforme. Immaginate ancora le conseguenze, in materia urbanistica ad esempio, sulla formazione del cosiddetto silenzio-assenso. Un caos, insomma, con gravi risvolti per la collettività. Indagando ancora scopriamo che da quando si è insediata questa Amministrazione, i dipendenti hanno dovuto subire il cambio di ben tre software di protocollazione e gestione delle attività istituzionali. E ancora: attualmente l’Ente ha affidato l’attività dei servizi informatici alla società Golem Med s.r.l., una vecchia conoscenza del Comune, sostituita dalla passata amministrazione Speranza, e rientrata con l’amministrazione Mascaro con uno strano e allarmante affidamento diretto attestato nella determina n.447 del 06.05.2016.
Al primo punto del programma elettorale di Mascaro, capitolo Priorità, si legge “L’amministrazione comunale intenderà improntare la sua azione al pieno rispetto delle regole”; ma allora, perché la determina è priva di motivazioni tecniche e/o urgenti, confronto concorrenziale, ma soprattutto senza nessun capitolato di affidamento del servizio, che di fatto non garantiscono la buona fede e la dovuta legalità e trasparenza? Sarebbe interessante sapere cosa ne pensa l’Autorità Nazionale Anticorruzione di questa procedura e se la stessa, come si paventa, sarà ripetuta con l’affidamento diretto di altri software in scadenza?!?! Oltre la manifesta illegittimità dell’affidamento, i dipendenti e i cittadini lamentano la critica situazione delle delegazioni municipali, passando per l’inidoneo funzionamento dell’edilizia privata e per l’anomalie della gestione finanziaria e degli atti amministrativi (su tali temi torneremo, in dettaglio, nei prossimi giorni).
Se questo non bastasse, l’Amministrazione Mascaro mette in campo altri effetti speciali dirompenti, con la modifica alla macrostruttura e al regolamento dei servizi e degli uffici approvato con delibera della Giunta n.391 del 01.12.2016, che registra la strana assenza in Giunta del proponente assessore al Personale nonché Vice Sindaco, oltre al fatto di essere stata pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente solo in data 15.12.2016. La macrostruttura in essere, sostanzialmente è quella approvata dall’Amministrazione Speranza che doveva garantire e giustificare funzionalmente i dirigenti nominati. Paradossalmente l’architrave della macrostruttura viene inspiegabilmente mantenuta, nonostante il numero ridotto degli attuali dirigenti. Se si aggiunge che la modifica del regolamento degli uffici e dei servizi della giunta Mascaro attribuisce al settore legale e appalti la competenza dei debiti fuori bilancio in netto contrasto con il regolamento di contabilità approvato dal Consiglio Comunale a maggio del 2016, si certifica la drammaticità della confusione politico/amministrativa. Questa è sola la prima puntata (ne seguiranno altre) dedicata ai 18 mesi di amministrazione Mascaro, per intanto le legittime domande che ci poniamo, meritano delle risposte che i cittadini si aspettano dal Sindaco – concludono: Che tipo d’indirizzo e di provvedimento si vuole assumere per interrompere l’affidamento diretto alla Golem Med s.r.l.? Quando s’intende combinare una rinnovata e urgente riorganizzazione/formazione del personale con un programma software realmente adeguato alle esigenze della complessa struttura comunale? Possibile che un intero Consiglio Comunale non si sia accorto che la Giunta ha modificato una previsione regolamentare di rango superiore?”.