Lamezia: Coordinamento sanità 19 Marzo, Oliverio irreperibile

Lamezia Terme – Oscar Branca, Armando Cavaliere e Francesco Gigliotti rendono noto che “ad oltre un mese e mezzo dalla richiesta di un incontro tra il Coordinamento 19 marzo e una delegazione dei Sindaci dei Distretti Socio-Sanitari del Lametino e del Reventino inviata dal Sindaco Paolo Mascaro al Presidente della Regione Calabria Gerardo Mario Oliverio ed al Commissario alla Sanità Massimo Scura”, non “si è ricevuta alcuna risposta! Oggetto della riunione – ricordano – dovrà essere (perché ancora ci rifiutiamo di credere che quanto fatto fino ad ora possa restare così inascoltato e trascurato!) in generale la Sanità lametina e del suo hinterland in prospettiva e più specificamente la “Piattaforma di rivendicazione” (allegata alla richiesta) sottoscritta e condivisa da tutti i Sindaci, rappresentanti un territorio così vasto ed importante della regione, e preventivamente anche valutata positivamente dal Direttore Generale dell’A.S.P. di Catanzaro Giuseppe Perri. Già in sede di richiesta –aggiungono – era stato fatto presente che si riteneva inutile evidenziare l’urgenza e l’importanza per il nostro territorio di poter discutere con le Istituzioni destinatarie dell’argomento: ciò aggrava maggiormente il fatto di non aver ricevuto risposte! Qualsiasi altra questione ritenuta più urgente non giustifica certamente una inerzia tale. I delegati del “coordinamento sanità 19 Marzo” . Branca, Cavaliere e Gigliotti, sulla scia della richiesta ufficiale fatta dal Sindaco Mascaro, sollecitano quindi “ulteriormente almeno il Presidente della Regione a dare riscontro positivo alla stessa perché dimostri altresì che, laddove dovesse realmente prendere le redini della Sanità in Calabria, verrebbe a considerare il nostro territorio e l’ospedale Giovanni Paolo II per quanto merita come riconosciuto pubblicamente dallo stesso: sue le parole riportate anche in un comunicato stampa della Regione “Lamezia è una realtà che deve essere collocata in un progetto che, dal punto di vista infrastrutturale, tra aeroporto, stazione ferroviaria e autostrada, ne faccia lo snodo centrale per la nostra regione. L’iniziativa di questa sera – era il recente marzo 2016 e si parlava del sistema sanitario calabrese – è finalizzata, appunto, a rilanciare Lamezia come città/territorio, una realtà centrale con una valenza regionale oggettiva”.