Lamezia: il cordoglio di Mascaro per prematura scomparsa Mattia

Lamezia Terme – Diffondiamo una nota di cordoglio del sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro per la prematura scomparsa del giovane atleta dell’Asd Lucky Friends Mattia Guerrieri.
Con profondo ed infinito affetto, abbraccio la famiglia Guerrieri per la prematura scomparsa del piccolo e dolcissimo Mattia. Una notizia che lascia tutti noi sgomenti di fronte ad una morte che ci immobilizza e ci rende inermi alla volontà divina. Un viso, quello di Mattia, espressione di vitalità, uno sguardo di speranza ed un sorriso sincero ed innocente che riusciva a mostrare l’essenza della vita.
Sempre pronto a cogliere ogni emozione, Mattia insieme ai suoi compagni/atleti speciali dell’Asd Lucky Friends, rappresentava la parte buona di ognuno di noi, esempio di forza di volontà e di profondo amore per la vita con tutte le sue sfumature.
Alla famiglia, rivolgo non soltanto il mio affettuoso pensiero ma la mia orgogliosa ammirazione, avendo dimostrato come anche dalla morte possa germogliare speranza. Il consenso alla donazione degli organi, fornito dai genitori, è l’ennesima prova che persone come Mattia stravolgono i normali ritmi della quotidianità e trasmettono una rivoluzione d’amore.
Un campione – prosegue Mascaro –  come Mattia non poteva certo lasciarci senza aver donato ad altri concrete e tangibili tracce di sé, contribuendo alla felicità altrui. Se è “Dando, che si riceve; Perdonando che si è perdonati; Morendo che si risuscita a Vita Eterna”, Mattia sarà per sempre con noi e vivrà nel dono più grande che ci ha lasciato: la Vita.
Impariamo da questo dolore a vivere così come il nostro atleta speciale ci ha insegnato, sorridendo per ogni nuova alba, ringraziando per ogni tramonto e gioendo per ogni stretta di mano, sia essa gialla, bianca o nera. Grazie Mattia per il tuo essere stato testimone di fratellanza ed umanità.
Ricorda, infine, Mattia ciò che in ogni manifestazione Vi ho tante volte ripetuto: “siete il ricordo più bello della mia avventura che porto e porterò nel mio cuore”; oggi accanto a quel ricordo aggiungo in particolare la bellezza di un sorriso che per esprimere felicità non aveva bisogno di ricchezze e di potere ma solo di amore da dare e di amore da ricevere. Ciao Mattia, figlio stupendo della nostra Lamezia”.