Estorsioni: “cavallo di ritorno”, quattro arresti a Lamezia

 Lamezia Terme – Quattro persone sono state arrestate dai Carabinieri dei nuclei investigativi di Catanzaro e Lamezia Terme nell’ambito degli sviluppi dell’operazione “Crisalide” che ha permesso di individuare i presunti responsabili di estorsioni con il sistema del “cavallo di ritorno”, cioe’ il pagamento di denaro per la restituzione di beni o automezzi rubati. L’operazione e’ scattata stamane all’alba e vede impegnate diverse unita’ dell’Arma.
Gli arrestati sono accusati di estorsione e rapina perpetrati in concorso fra di loro. La vicenda si riferisce al furto di un veicolo commerciale avvenuto a Lamezia Terme nel 2015. La vittima riusci’ a recuperare il mezzo dopo essersi rivolto ad un esponente della criminalita’ organizzata. Gli arresti sono stati disposti dalla procura di Catanzaro.