Pallamano: Crotone batte l’Atletico Lamezia 24 a 21

Crotone -Due punti fortemente voluti e ottenuti con l’orgoglio e con i denti. La Pallamano Crotone porta sulle montagne russe i suoi tifosi con un’altalena di emozioni, ma alla fine regala una vittoria emozionante e tutto sommato meritata. All’Atletico Lamezia possono andare solo un mare di complimenti. La squadra è cresciuta tantissimo ed ha dimostrato che i risultati che sta ottenendo in campionato non sono arrivati per caso, ma frutto di un lavoro certosino del tecnico Foresta dell’impegno dei ragazzi che con tanti sacrifici stanno disputando una stagione fin qui da incorniciare.
Come ci si aspettava la partita è equilibrata e fin da subito si va avanti punto a punto con la formazione di casa sempre avanti. Il Crotone difende in maniera molto aggressiva quasi sulla nove metri, mentre il Lamezia preferisce stare schiacciato sulla sei metri.
La Pallamano Crotone palesa sempre i soliti errori in attacco, libera durante l’azione i giocatori che entrano al tiro puliti, ma sbagliano la conclusione finale in almeno dieci occasioni.
Il primo tempo scivola via corretto e piacevole e molto equilibrato con le squadre che non si tirano indietro e che provano a prendere il largo ma gli avversari non lo permettono. La partita è gradevole e il pubblico che ha deciso di trascorrere una festa dell’Immacolata alternativa è rimasto sicuramente soddisfatto.
Impiega dieci minuti nel secondo tempo la Pallamano Crotone a prendere il largo, ma poi ci riesce. Il vantaggio è di quattro lunghezze, abbastanza da far esprimere con maggiore tranquillità la squadra, ma l’Atletico Lamezia non ci sta e con tutto il carattere che ha prova sempre a rientrare e ci riesce fino a portarsi un punto sopra. Dal possibile più cinque che probabilmente avrebbe chiuso l’incontro, al vantaggio ospite merito di un Lamezia che ci ha sempre creduto, ma anche dell’imprecisione dei giocatori del Crotone che hanno sbagliato di tutto di più. Il Crotone però non ci sta e vuole a tutti i costi tornare alla vittoria. Il tecnico Antonio Cusato apporta delle migliorie alla sua squadra ed i ragazzi in campo rispondono piazzando un breck di quattro a zero senza però riuscire a piazzare il colpo decisivo. Quando sale l’agonismo, si sa si abbassa la tattica, con il passare dei minuti anche la lucidità viene meno, ma nonostante tutto e con qualche difficoltà il Crotone riesce a tenere i nervi saldi e gestire al meglio le fasi cruciali della gare tenendo testa ad un Lamezia che lottato fino alla fine.
La formazione di casa può contare su una coppia di portieri che probabilmente nessuna squadra di serie B può vantare. Lo Guarro e Cortese sono insuperabili e se alla fine i pitagorici sono riusciti a portare a casa la partita è anche grazie a loro ed a Foresta che ha segnato un gol pensante nel momento decisivo della partita.
Pallamano Crotone – Atletico Lamezia: 24 – 21 (risultato pt.: 10 – 9)

PALLAMANO CROTONE: Cortese, Fiorenza 4, Perri R. 5, Gigliarano 2, Nesputo 3, Perri M. 4, Gerace, Malerba 1, Lo Guarro, Liotti 1, Foresta 1, Vrenna 3, Calabrese, Lucente, Galluccio. All.: Cusato.

AYLETICO LAMEZIA: Villella, Businelli, Ferraiulo 8, Grilletto 4, Delfino 2, Crea, Sgrò A. 1, Arzenti 3, Sgrò G., Mercuri, Ruberto, Caligiuri, Scali 3, Votta. All.: Frontera.

ARBITIRI: De Marco e Carcea di Benevento

,