Lamezia: Sentenza Tar, Cutrì “riabilitata da indipendenza Magistrati”

Lamezia Terme – “Esprimo viva soddisfazione per l’annullamento da parte del Tar del Lazio del provvedimento di scioglimento del consiglio comunale di Lamezia Terme”. Lo afferma l’ex consigliere comunale Vincenzo Cutrì che aggiunge: “L’immagine della città è stata riabilitata da una sentenza dei Magistrati che hanno dimostrato, ancora una volta, la piena indipendenza e autonomia del loro operato. Penso che tutti i cittadini debbano accogliere con piacere la decisione assunta dai giudici amministrativi dopo 15 mesi di commissariamento sterile e improduttivo”.
“Mi auguro che da oggi – aggiunge Vincenzo Cutrì – vengano prese, in maniera compatta e univoca, tutte quelle decisioni volte a favorire il rilancio sociale, economico e culturale della città. Sono pronto a favorire il percorso più idoneo e utile per consentire il raggiungimento di questi obiettivi.Non bisogna tutelare posizioni personali ma solo porre al centro delle future azioni l’interesse esclusivo della città e dei cittadini”.
“Lamezia Terme, centro nevralgico della Regione, merita, in sinergia con il Comuni del lametino, di veder riconosciute prerogative e diritti troppo spesso negati da una classe politica miope e attenta agli interessi di parte. La città della piana ed i Comuni confinanti – conclude Cutrì – lavorino insieme per costruire un’area centrale della Calabria che abbia grande valenza e sia di importanza strategica per lo sviluppo dell’intera Regione”.