Comuni: riparte la collaborazione fra Catanzaro e Lamezia Terme

Lamezia Terme  – Trasporti, infrastrutture, gestione dei rifiuti, sistema idrico, servizi: su questi temi riparte la collaborazione tra i Comuni di Catanzaro e Lamezia Terme. E’ quanto e’ emerso dall’incontro che, questa mattina, al palazzo municipale della citta’ della piana il sindaco del capoluogo, Sergio Abramo, anche in qualita’ di presidente della Provincia di Catanzaro, ha avuto con il collega Paolo Mascaro, rientrato giovedi’ scorso alla guida del Comune lametino dopo l’annullamento dello scioglimento dell’ente per infiltrazioni mafiose sancito dal Tar Lazio.
“Si e’ trattato – ha commentano Mascaro parlando con i giornalisti al termine dell’incontro – di una visita importante perche’ non e’ simbolica ma e’ operativa, del resto con Abramo e con il Comune di Catanzaro in questi anni c’e’ stata perfetta sintonia e ci sono state proficue interlocuzioni che si sono tradotte in atti concreti, con scelte di livello regionale come il miglioramento della linea ferroviaria, la costituzione dell’Ato rifiuti che ci ha visto all’avanguardia e l’inclusione nella Zes anche di altri territori oltre a quello deputato naturalmente di Gioia Tauro”.
Secondo il sindaco di Lamezia Terme “adesso e’ necessario andare avanti dando priorita’ alle emergenze che riguardano la Calabria. Sui rifiuti e sul sistema idrico non si puo’ perdere nemmeno piu’ un giorno, sono queste e altre le sollecitazioni che insieme dobbiamo portare alla Regione. Credo infatti – ha proseguito Mascaro – che l’area centrale della Calabria, se unita e propositiva, sia un volano di sviluppo per l’intera regione”. A sua volta, Abramo ha ricordato “il rapporto di grande amicizia e la profonda professionale con Mascaro, con cui c’e’ sempre stata una straordinaria sinergia, anche quando non era piu’ sindaco di Lamezia Terme, perche’ con i commissari non riuscivamo a confrontarci. Porteremo avanti – ha aggiunto il sindaco di Catanzaro – l’ottima collaborazione avviata qualche anno fa, lavorando per definire l’area vasta e dispiegare un progetto di sviluppo che unisca le vocazioni delle due citta’, tra cui anche sanita’ e agroalimentare. E da presidente della Provincia evidenzio che per Lamezia Terme stiamo per mettere in campo importanti progetti”.

A parere di Abramo, inoltre, “e’ fondamentale rafforzare ancora di piu’ la nostra unita’ anche per essere piu’ forti nella programmazione con la Regione, perche’ non e’ un mistero che finora il 70% dei fondi regionali in questi anni sono andati alla provincia di Cosenza, e c’e’ stata una penalizzazione per i nostri territori. Dobbiamo riconquistare questa forza e recuperare i finanziamenti persi in questi anni anche perche’ – ha concluso ilo presidente della provincia e sindaco di Catanzaro – abbiamo dimostrato di essere avanti su tanti temi”.
Abramo, infine, si e’ soffermato sul tema della normativa sullo scioglimento degli enti locali per infiltrazioni mafiose, “che – ha detto – va rivista assolutamente, perche’ non si possono mortificare professionisti seri che lasciano la loro professione edecidono di dedicarsi alla politica e all’amministrazione com’e’ stato Mascaro, a cui si dovrebbe fare una statua”. All’incontro tra Abramo e Mascaro hanno presenziato anche il vicepresidente della Provincia, Antonio Montuoro, e i presidenti dei Consigli comunali di Catanzaro e Lamezia Terme, Marco Polimeni e Salvatore De Biase.

,