Lamezia: Cristiano(Mtl) “ottenuta riduzione della tariffa Tari”

Lamezia Terme – Massimo Cristiano, presidente di MTL-Nuova Lamezia ed ex consigliere comunale, annuncia “con enorme soddisfazione, di aver raggiunto un importante risultato per i cittadini lametini in merito alla battaglia sul riconoscimento della riduzione della Tari. È bene ricordare – prosegue Cristiano – che la battaglia ebbe Inizio nell’ottobre 2018, quando fu costituto il comitato Basta degrado, che avviò una raccolta firme che si svolse su corso Nicotera. Sono ancora impresse nella mente dei lametini le immagini desolanti della città invasa dai rifiuti. Fu inoltrata istanza all’Asp che ha certificato nero su bianco l’esistenza di un imminente pericolo di danno alla salute per le persone e di danno all’ambiente nella città di Lamezia Terme. L’Asp, per come riportato nella relazione a firma del Dirigente Medico Responsabile del servizio di igiene e sanità pubblica, ha certificato una carenza igienico sanitaria che potrebbe arrecare danni all’ambiente ed alla salute pubblica”.
“La petizione fu depositata al protocollo del comune di Lamezia Terme – precisa – con ultimo sollecito il 23 gennaio 2019 quando tramite pec, abbiamo inviato istanza formale per richiedere l’esenzione della tariffa TARI, per tutti i contribuenti Lametini, con l’applicazione dell’art.15 D comma 2 del regolamento IUC che così recita: ‘il tributo è dovuto nella misura massima del 20% della tariffa quando si sia verificata una situazione riconosciuta dall’ autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente dovuta al mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti ovvero all’ effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché all’ interruzione per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi’. Nei giorni scorsi anche nella veste di Consigliere Comunale ho più volte interloquito con la Dirigente ai tributi del Comune di Lamezia Terme, che ha confermato che esiste l’esenzione della Tari (ai sensi dell’art15d comma 2) in virtù della petizione e che spetta ai cittadini adoperarsi per richiederla. Invitiamo quindi i cittadini interessati a volersi recare presso gli ufficio tributi del Comune per la pratica di rimborso della Tariffa Tari o riduzione 2018. Invitiamo l’ente Comune a dimostrare massima collaborazione nei confronti dei cittadini essendo uno strumento nuovo mai applicato prima. Una battaglia vinta, portata avanti da tutti i componenti del Movimento, una vittoria di tutti i cittadini onesti che pretendono servizi di qualità a fronte di un tributo molto oneroso”.