Lamezia: Stolkinaggia vicina di casa lametino condannato

Lamezia Terme – Il Gup del Tribunale lametino, aderendo alle richieste della Procura della Repubblica, ha condannato, in sede di rito abbreviato,  un soggetto accusato di atti persecutori (stalking) (al momento del processo ristretto ai domiciliari), alla pena di anni uno mesi uno e giorni dieci di reclusione, oltre 10.000 euro di multa a titolo di risarcimento danni della costituita parte offesa e al pagamento delle spese processuali. Una sentenza che ha ratificato l’attività di polizia giudiziaria della Polizia locale e che aveva portato nel maggio scorso all’applicazione di una misura cautelare nei confronti del lametino accusato di stalking nei confronti della vicina di casa.
Misura cautelare poi aggravata in quella più afflittiva degli arresti domiciliari.
L’attività di indagine, avallata dal provvedimento del giudice di prime cure, aveva disvelato una serie di attività persecutorie protrattesi per oltre dieci anni a danno della vittima, una donna dimorante nello stesso condominio del condannato.