Lamezia: presentata seconda edizione Panoramica di Primavera

Lamezia Terme –(di Giovanni Mazzei) – È stato presentato ieri in conferenza stampa al Chiostro la seconda edizione della “Panoramica di primavera” della città di Lamezia, evento che unirà la corsa professionistica a quella amatoriale.
Il percorso avrà una lunghezza di 10 km:il punto di partenza è localizzato in quel di corso Numistrano, per poi spostarsi verso via Milite Ignoto, passare da via dei Normanni e indirizzarsi verso Magolà, toccando poi il punto più alto nella frazione di Fronti, la corsa comincerà poi a scendere passando per Zangarona e infine ritornando in corso Numistrano.
Gli organizzatori sottolineano il valore positivo di occasioni del genere che invitano le persone a uscire fuori dalle proprie case, respirare aria pulita, a muoversi rispetto alle consuetudini della vita moderna che impone loro sempre una maggiore sedentarietà.
Elemento di spicco di questa edizione è quello di aver accorpato alla panoramica anche una tappa del campionato regionale master di atletica leggera; la conferenza stampa è stata anche occasione per denunciare la ormai cronica carenza strutturale a livello sportivo della città di Lamezia Terme, che presenta una sola pista di atletica quella del Gianni Renda di Savutano ma non un complesso dedicato a tale pratica sportiva.
Il primo classificato riceverà Infatti il Trofeo Mario Gatto; il ritorno dell’aspetto professionistico viene visto da Mineo presidente di Libertas Calabria come una possibilità per la concretizzazione della centralità di Lamezia, in quanto “con il ritorno del campionato master e alcune strutture adeguate, la posizione baricentrica nel sistema regionale di Lamezia Terme la farebbe divenire punto focale di tutte le attività di atletica regionale”.
Su questo e altri aspetti Si sofferma anche Pietro Gatto presidente della a.s.d. Run for Nicholas Green: “avere anche l’aspetto agonistico fa sì che più di 50 saranno le associazioni che parteciperanno alla nostra corsa. Nostro obiettivo, comunque, non è solo quello di organizzare una corsa agonistica ma anche di creare un’occasione di incontro, di socializzazione per il maggior numero possibile di persone, sappiamo di non poter ripetere i numeri del 1982 quando furono 5000 le presenze vista anche la partecipazione del campione Pietro Mennea ma speriamo di ripetere, di confermare l’ottimo responso già avuto l’anno scorso”.
Saranno previsti dei premi anche per le famiglie, per i gruppi più numerosi, per i bambini, è per la corsa a sei zampe ovvero per chi correrà con il proprio cane o animale da compagnia.