Operazione “Asta la vista”: riesame annulla ordinanza per Rosa Giampà

Lamezia Terme – Il Tribunale del Riesame ha annullato il decreto di sequestro emesso dal Gip del Tribunale di Lamezia nei confronti si Rosa Giampà rimasta coinvolta nell’ambito dell’operazione “Asta la vista” relativa ad una ipotizzata associazione per delinquere finalizzata alla turbativa di un numero indefinito di aste pubbliche.
Con il provvedimento cautelare era stato disposto il sequestro ex art. 321 comma 1 c.p.p. delle unità immobiliari oggetto delle accertate turbative d’asta la cui libera disponibilità potrebbe aggravare e comunque protrarre le conseguenze delle contestate turbate libertà degli incanti; sequestro ai sensi dell’art. 321 c.p.p. comma 2 finalizzato alla confisca ex art. 648 quater c.p. del profitto del reato di cui all’art. 648 ter primo comma c.p. anche per equivalente pari ad euro 267.861,39 e sequestro ai sensi dell’art. 321 comma due c.p. finalizzato alla confisca allargata ex art. 240 bis c.p. per un valore accertato di euro 3.583.706, 66.
Successivamente all’udienza del 9 maggio, il Tribunale del Riesame di Catanzaro in accoglimento del ricorso avanzato dall’Avvocato Massimiliano Carnovale ha annullato il provvedimento impugnato e disposta l’immediata restituzione di quanto in sequestro a favore di Rosa Giampà.

,