Lamezia: progetto “Ausda – Adotta una scuola dell’Antartide”

Lamezia Terme – Per il terzo anno consecutivo l’istituto d’Istruzione Superiore “L. Costanzo” di Decollatura, diretto da Antonio Caligiuri, ha aderito al progetto “Ausda – Adotta una scuola dell’Antartide”, l’iniziativa di divulgazione scientifica, promossa dal Piano Nazionale di Ricerche in Antartide, ha lo scopo di far conoscere agli studenti italiani conoscenze su questo lontano continente.
Venerdì 31 maggio alle 9:00 circa, presso l’auditorium dell’Istituto Comprensivo “Nicotera – Costabile”, di Lamezia Terme,diretto da Maria Angela Bilotti, gli alunni dell’Istituto Professionale per Odontotecnici e per l’Agricoltura di Lamezia Terme – Savutano e gli alunni dell’I.C.“Nicotera – Costabile” incontreranno alcuni ricercatori Italiani che sono appena rientrati dalla XXXIV spedizione Italiana in Antartide, da poco conclusa.
Alle ore 10:00 circa gli stessi ricercatori si collegheranno in videoconferenza, tramite Skype, con il personale tecnico scientifico presente presso la Base del PNRA, Stazione italo-francese Concordia, aperta tutto l’anno.
L’evento rappresenta un’occasione unica ed esclusiva per gli studenti, che potranno porre domande ed ascoltare, direttamente dalla voce dei protagonisti, racconti e resoconti di esperienze e ricerche al Polo Sud.
In una nota, il responsabile dell’Istituto Professionale, prof. Giuseppe Pugliano, che organizza oramai da tre anni l’evento, sottolinea l’importanza mettere a contatto gli studenti con realtà e situazioni nuove e particolari per far vivere loro esperienze uniche e coinvolgenti allo scopo di ampliare le loro conoscenze e spronarli allo studio.

A rappresentare l’ENEA, che organizza le spedizioni scientifiche del CNR, saranno presenti, a Lamezia Terme, la Dott.ssa Elisabetta Burgo (originaria di Martirano Lombardo – CZ), componente dell’Unità Tecnica per la Sicurezza e Medicina del Lavoro della missione in Antartide e Ing. Francesco Pellegrino (originario di Acri – CS), esperto della logistica della base “Mario Zucchelli”, che hanno partecipato alla XXXIV Spedizione Italiana in Antartide, Spedizione del PNRA (Programma Nazionale di Ricerca in Antartide).