Lamezia: Parco Savutano; Liotta(Pd), il silenzio della Provincia

Lamezia Terme – “Ancora una volta il silenzio della Provincia di Catanzaro sul completamento del Parco della biodiversità di Savutano lascia perplessi e sgomenti”. Lo sostiene con una nota Milena Liotta ex vicesindaco di Lamezia Terme e dirigente del Partito democratico che aggiunge: “Ricordo che esattamente tre mesi fa, il 12 marzo 2019, in un sopralluogo effettuato presso il parco, il presidente della Provincia di Catanzaro Sergio Abramo, accompagnato dal vice Antonio Montuoro e da tecnici dell’Ente intermedio, alla presenza di amministratori locali, riferì non solo di ‘una cifra consistente messa già da parte in bilancio’ per il completamento dell’infrastruttura, ma espresse anche la necessità di ‘trovare altri finanziamenti e di riprogettare l’opera pubblica’ allo scopo di renderla bella, attraente e adeguata ai bisogni della collettività”.
“A distanza di tempo – osserva Milena Liotta – non si ha ancora alcuna notizia né sul reperimento di altri fondi per il completamento dell’infrastruttura, né tantomeno sulla pubblicazione di un nuovo bando per la riprogettazione del parco della biodiversità di Lamezia. La città di Lamezia ed i cittadini non possono essere tediati ulteriormente da una storia che affonda le sue radici nel lontano 9 giugno del 2010 quando, con decreto ministeriale, il parco di Savutano venne finanziato per un importo complessivo di cinquecentomila euro”.
“È arrivato il momento – conclude Milena Liotta – di chiudere una pagina di cattiva amministrazione delle risorse pubbliche. Per fare ciò, la Provincia di Catanzaro ed il presidente Abramo diano esempio di concretezza e di buona politica. Si rendano noti i tempi necessari al completamento dei lavori del parco. Ulteriori inutili attese accrescerebbero sempre di più l’evidente scollamento, ormai da tempo esistente, tra cittadini e classe dirigente. Occorre un segnale forte, immediato ed inequivocabile, la città di Lamezia Terme non può più attendere”.