Lamezia: rifiuti Meetup 5 Stelle si paga mancato decollo differenziata

Lamezia Terme – “Ci dispiace dover intervenire nel merito delle ipotesi di riutilizzo dell’ex discarica realizzata a ridosso dell’alveo del torrente Bagni, adiacente al rettifilo che conduce al quartiere di Sant’Eufemia, – dichiarano Luca Truzzolillo e Ferdinando Gaetano a nome del Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo – dato che almeno quella è una questione che per la città rappresenta un capitolo chiuso, anche in virtù dell’esito delle indagini di caratterizzazione e dell’avvenuta aggiudicazione, lo scorso giugno, degli appalti per la bonifica”.
“E invece ci tocca ricordare a chi, in uno dei tanti momenti di emergenza rifiuti in città, propone la riapertura di un sito come quello di Bagni, che le soluzioni al problema dei rifiuti sono altre e andavano concretizzate per tempo e non in modo emergenziale. Sarebbe troppo comodo proprio adesso, praticamente in campagna elettorale, proporre facili soluzioni di facciata, momentanee, dannose e inutili, utilizzando oltretutto un sito che finalmente si avvia alla rigenerazione urbana. Ridurre la produzione di rifiuti, promuovere il riutilizzo, il riciclo ed il riuso è l’unica soluzione concreta e duratura, che funziona e produce i suoi frutti, ma necessita di organizzazione, di strutture, mezzi e personale che non si improvvisano facilmente”.
“Dobbiamo ancora ricordare – proseguono i due esponenti del locale Meetup – che la discarica Bagni per anni, dopo la sua dismissione, tra una riapertura temporanea ed un’altra, era stata lasciata in abbandono, libera di produrre i suoi frutti nocivi. Nel tempo quella discarica abbandonata ha inevitabilmente contagiato le terre circostanti, il sottosuolo ed il nostro mare, provocando, o contribuendo a provocare, secondo l’Istituto Superiore della Sanità, lo sviluppo di oltre 530 casi di tumori e patologie croniche varie, assimilabili alle sostanze presenti in discarica e sviluppatisi in un breve arco di tempo nelle aree limitrofe al sito”.
“Vogliamo inoltre ricordare che su tale questione l’impegno profuso dal nostro Meetup, nonchè dal Movimento 5 Stelle, è sempre stato elevato. Basti pensare all’esposto che abbiamo presentato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Lamezia Terme nel 2015, all’interrogazione parlamentare del portavoce M5S Paolo Parentela, o alla miriade di articoli, comunicati e manifestazioni di protesta”. “Concordiamo sulla priorità di togliere la spazzatura dalle strade, ma più che lanciare slogan propagandistici sarebbe il caso di ricordare che la soluzione è la crescita esponenziale della raccolta differenziata (che a Lamezia stenta ancora a decollare), riducendo sempre più il conferimento in discarica. In questo momento storico non esiste un male minore, in questo frangente bisogna risolvere i problemi della città, soprattutto – concludono Truzzolillo e Gaetano – se le soluzioni efficaci e definitive esistono e vanno soltanto messe in pratica”