Lamezia: presentato il masterplan generale del progetto Waterfront

Lamezia Terme – “Un’opera che porrà Lamezia al centro della Calabria e dell’Europa tutta”, esprime molto entusiasmo il presidente della regione Calabria, Mario Oliverio, intervenuto oggi nella sala consiliare di Lamezia Terme, per la presentazione del masterplan generale del progetto Waterfront, progetto che prevede la realizzazione di un porto turistico nei pressi dell’area industriale di Lamezia Terme.
Entusiasmo che accomuna tutti i relatori intervenuti per la presentazione di un progetto, portato avanti da Lamaziaeuropa. Il progetto prevede investimenti tutti privati per circa 600 milioni ed almeno 2mila occupati a regime, più mille nell’indotto diretto.
All’interno della zona industriale lametina, è stata individuata l’area intorno la fondazione Terina, comprendendo anche l’attuale campo di addestramento del reggimento Sirio che sarà reso navigabile con posti barca e 4 isole denominate Ulisse, Caronte, Ligea, Federico II. Oltre al porto in sé, si prevede di realizzare anche il Polo fieristico ed espositivo AgriExpo e il centro servizi per le imprese e ancora: scivoli da parco acquatico, centro innovazione tecnologica in collaborazione con università e società del settore, wellness clinic resort, campo da golf, centro polisportivo, galoppatoio ed area eventi fino a 30mila spettatori, impianto di simulazione di surf, centro della realtà aumentata “Carlo Rambaldi”, eliporto e centro commerciale duty free con padiglione Calabria.
Un progetto ambizioso, i quali aspetti operativi sono stati sanciti dalla firma, avvenuta a fine incontro, dell’accordo di collaborazione tra Lameziaeuropa e Coipa International (che porterà i capitali privati nell’operazione).
“Entro aprile verrà presentato il progetto preliminare di fattibilità tecnica ed economica – dichiara Tullio Rispoli di Lameziaeuropa – successivamente, la procedura legata all’evidenza pubblica”. Con l’impegno di tutti i soggetti affinché l’iter amministrativo e autorizzativo possa essere completato entro 18 mesi dalla presentazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica.
Soddisfazione espressa anche dl sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro, i quale descrive come subito si sia premurato di apporre anche la propria firma a tale protocollo d’intesa, in quanto l’unica mancante.
Medesima soddisfazione espressa da Leopoldo Chieffallo, presidente di Lameziaeuropa,che sottolinea il lungo iter seguito non senza rallentamenti.
Di questo stesso avviso anche il presidente di Coipa International, Vito Sciammarella,che conferma il grande interesse degli investitori internazionali: “Il progetto garantirà un importante sviluppo per la Calabria, che potrà rappresentare un punto d’interesse per tutta l’Europa. Il nostro impegno è di porre massima attenzione a legalità, trasparenza, ecosostenibilità e innovazione”.