Lamezia: 7 nuovi avvocati prestano giuramento

Lamezia Terme – Qualche ora prima dell’apertura dell’anno giudiziario, nell’aula Garofalo del Tribunale di Lamezia Terme, i giovani avvocati Barbieri Bianca, Cefaly Annalisa, Cuda Rosaria, Fusto Renato, Iannazzo Antonio, Putrino Gallo Salvatore Paolo e Sdanganelli Gloria hanno pronunziato il solenne giuramento, dopo l’ intervento del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lamezia Terme, Dina Marasco che ha dichiarato: “Il 24 gennaio 2020 si è celebrata la “Giornata Internazionale dell’Avvocato in pericolo”, pensando ai tanti avvocati che hanno pagato e, ancora oggi, stanno pagando un prezzo altissimo per l’esercizio delle proprie funzioni. Ma ad essere in pericolo non sono solo gli Avvocati turchi o di altri paesi in cui la realizzazione compiuta di un sistema democratico è ancora lontana, ad essere in pericolo oggi è anche l’Avvocato italiano, l’Avvocatura italiana. Ad essere in pericolo non l’Avvocato in quanto tale ma, evidentemente, la sua funzione di garante della tutela dei diritti dei cittadini e del diritto di difesa primariamente. Funzione che è il cuore di una democrazia. Non c’è, non ci può essere democrazia, né libertà, se non c’è tutela dei diritti.” ed ha aggiunto “Oggi questa garanzia è sotto attacco. L’attacco ha nome e cognome, si chiama giustizialismo, demagogia, ricerca dei facili consensi e incultura, idea che l’efficienza della giustizia passi necessariamente dalla compromissione del diritto di difesa piuttosto che da investimenti seri e concreti.Si mettono in discussione i principi della nostra Costituzione, il principio del giusto processo, della presunzione di innocenza, si mette in discussione il ruolo del difensore nel processo, non solo penale. Ma l’Avvocatura non ci sta. E non potrà perdere questa battaglia perché sarebbe l’inizio della fine, il passo decisivo verso il baratro dell’inciviltà giuridica e l’oscurantismo del diritto e dei diritti.” e ha concluso “Oggi Voi presterete il giuramento solenne e da oggi questa battaglia sarà anche la Vostra battaglia. Difendete sempre questa toga da ogni attacco da chiunque e da qualunque parte provenga. Indossatela sempre con fierezza e orgoglio, sia la vostra seconda pelle e, soprattutto resti sempre pulita e senza macchia.”