Sanità: Gigliotti(Malati cronici) rendere funzionale ospedale Lamezia

Lamezia Terme – “Non sappiamo se chi è alla guida della Regione Calabria conosca fino in fondo la realtà sanitaria lametina. Come forse, stando ai risultati, la disconoscevano Oliverio & company”. Lo afferma, in una nota, Giuseppe Gigliotti, presidente dell’associazione Malati cronici del Lametino. “Il governo – spiega – ha disposto che a seguito del Covid-19 tutti gli ospedali avrebbero dovuto raddoppiare i posti di Pneumologia, Malattie infettive ed aumentare del 50% quelli in Rianimazione. La squadra che fa capo a Jole Santelli ad oggi nulla di tutto ciò hanno messo in opera. Almeno a Lamezia Terme”. “Noi associazione di Malati cronici chiediamo cosa si aspetta a rendere funzionale l’ospedale di Lamezia Terme?”.
“Perché – si chiede ancora Gigliotti – non si provvede al raddoppio dei posti in Pneumologia? Come mai non si vuole, nonostante la pandemia, e la comparsa di vecchie e nuove patologie legate al contagio, riaprire il reparto di Malattie infettive ? Che si aspetta ad incrementare la disponibilità in rianimazione? E un altro reparto che non può restare chiuso è la Microbiologia. Il Covid-19 ha dimostrato che un paziente lametino non può attendere 24 ore, almeno, prima che arrivi l’esito da Catanzaro. Con tutte le conseguenze del caso”. “Ecco – conclude – noi vogliamo misurare la volontà politica partendo da queste urgenti ed indifferibili necessità. Tutto l’ambaradan cui tanto spesso in queste ultime settimane ha tenuto banco a causa di incompetenza e dilettantismo dirigenziale sanitario non interessa davvero a nessuno”.