Elezioni: Zizza e Meetup 5 stelle “Dal Tar segnale importante per la legalità”

Lamezia Terme – L’ex candidato a sindaco per la lista MoVimento 5 Stelle Silvio Zizza, già attivista del Meetup Lamezia 5 Stelle, esprime le prime impressioni sulla notizia riguardante la prima decisione dei giudici amministravi del TAR Calabria in merito ai ricorsi presentati dallo stesso Zizza e dall’ex candidato a Sindaco Massimo Cristiano.
“Nella giornata di ieri, infatti – commentano dal Meetup – con l’ordinanza 11/2020 del 19 maggio 2020, è stata resa nota la decisione di accogliere i ricorsi di cui sopra accennato e in particolare il TAR ha disposto una verifica dei voti delle ultime elezioni amministrative di Lamezia tenutesi nel novembre 2019. Nel dettaglio i giudici amministrativi della seconda sezione hanno ritenuto valide le ragioni avanzate dagli avvocati difensori degli attivisti pentastellati, decidendo che dovrà esserci una verifica delle operazioni di voto in 48 sezioni su 78”.
L’ex candidato a Sindaco M5s Silvio Zizza spiega come questa prima notizia “sia di importanza fondamentale per quanto riguarda la legalità dell’intera città di Lamezia Terme, infatti lo stesso ricorda come il ricorso sia scaturito dalla risultanze del Giudice De Nino, Presidente della Commissione elettorale presso il Tribunale di Lamezia Terme, il quale durante le operazioni di conteggio dei voti ha fatto emergere e ha reso note gravissime irregolarità durante le operazioni di scrutino, quali verbali ritoccati a penna o con bianchetto e diverse discrasie, il tutto poi riportato nei verbali della Commissione elettorale”.
Zizza ricorda che “subito dopo queste gravissime notizie l’intera lista del MoVimento 5 Stelle ha deciso all’unanimità di ricorrere contro queste gravi ingiustizie, non già per la mera conquista del seggio, bensì per dare maggiore valore legale all’espressione del voto cittadino senza nascondere, come dimostrato in tale vicenda, che la nostra presenza rappresenterebbe comunque una garanzia nel monitorare il grado di legalità all’interno del coniglio comunale stesso e per far emergere la verità sulle elezioni cittadine e non solo”.
L’ex candidato a Sindaco M5s e tutto il gruppo degli ex candidati M5s al Consiglio Comunale, unitamente agli attivisti del Meetup Lamezia 5 Stelle, nell’accogliere positivamente questa prima pronuncia del TAR auspicano che “tutto possa volgere al meglio per il bene della città e – in attesa dell’udienza di discussione (che si terrà giorno 29 settembre 2020) nella quale i giudici amministravi, all’esisto delle risultanze istruttorie, decideranno nel merito del ricorso – ci tengono a ringraziare gli avvocati Giuseppe Pitaro e Gaetano Liperoti per il lavoro e lo sforzo fin qui svolto, inoltre ringraziano nuovamente i 10 parlamentari calabresi espressione del MoVimento 5 stelle Giuseppe D’Ippolito, Paolo Parentela, Riccardo Tucci, Margherita Corrado, Elisabetta Barbuto, Federica Dieni, Massimo Misiti, Giuseppe Auddino, Bianca Laura Granato, Alessandro Melicchio nonché tutti gli attivisti e simpatizzanti che hanno sostenuto economicamente le spese del ricorso”