A chiusura anno scolastico Liceo “T. Campanella” si conferma scuola d’eccellenza

Lamezia Terme -È stato per noi significativo ed emozionante vedere il risultato dei vostri lavori e l’impegno profuso nonostante le numerose difficoltà legate al COVID.
Abbiamo ricevuto da tutta Italia oltre 50 videoclip che ci hanno impressionato per la creatività e l’alto livello linguistico, pertanto è stato estremamente difficile scegliere i vincitori del concorso Il libro parlante-così comunica Maria-Antonia de Libero, Direttrice della Cooperazione Linguistica e Didattica e Vicedirettrice della Sede di Torino del Goethe-Institut, promotrice del progetto che ha registrato quest’anno oltre 900 partecipanti.
Tra le scuole italiane vincitrici, il Liceo “Tommaso Campanella” di Lamezia Terme conquista il podio con ben tre premi nazionali sancendo così il primato di scuola più premiata:
● il premio il Libro parlante per il libro HEIMAT di Nora Krug (valore 500 euro) conseguito dalla classe 5^ A Linguistico
● il premio Idea per il libro Mauerpost di Maike Durago (valore 250 euro) alla classe 5^ B linguistico
● il premio Storytelling (valore 200 euro) per il libro Berliner Mythen di Reinhard Kleist alla classe 4^ A Linguistico

Grande soddisfazione per le docenti di tedesco, Concettina Lucchino ed Annamaria Mantella che, coadiuvate dall’insegnante di conversazione Ursula Mader, hanno coordinato i ragazzi nella difficile restituzione del contenuto del libro scelto nelle forme di cortometraggio, breve film d’animazione o trailer di 180 sec.
Il concorso ha avuto il suo esordio nel mese di dicembre quando su Lamezia sono arrivati ben 95 libri cartacei, messi a disposizione gratuitamente dal Goethe- Institut di Torino a ciascun partecipante tra una rosa di quattro titoli di letteratura tedesca contemporanea.
Il 18 Gennaio, all’interno della prima conferenza di servizi del Polo di Biblioteche scolastiche Liber Cordis, i ragazzi delle classi 4^e 5^ dei corsi A, B, C ad indirizzo linguistico, hanno dato lettura di brani in lingua tedesca estrapolati dai testi in concorso e dialogato con la de Libero sul contagioso piacere della lettura.

“Tantissimi i riconoscimenti per il nostro Liceo – afferma con orgoglio commosso la Dirigente Scolastica Susanna Mustari – che ringrazia le insegnanti di lingua Tedesca dell’Istituto, le professoresse Muraca, Mader, Mantella, Lucchino e gli studenti che con il loro lavoro hanno portato a termine un anno difficile, ma ricco di esperienze e di onorificenze che gratificano l’impegno dei ragazzi e della nostra scuola”.

Un anno di lavoro appassionato che ha coinvolto più di 150 studenti dell’Istituto in concorsi e gare in lingua tedesca e alla 3^ A linguistico è stato conferito il premio per la migliore produzione in lingua tedesca e per la miglior realizzazione in ottemperanza alle norme anticovid con un video sul fenomeno dell’erosione costiera in Calabria al concorso K wie Klima del Goethe- Institut di Milano.

In ambito regionale, inoltre, la 1^ A linguistico ha vinto il concorso indetto dall’associazione Amici del Tedesco per il miglior video a tema sull’Unione Europea e l’alunna Paola Cefalà è risultata vincitrice della gara degli scioglilingua tedeschi.
Prestigioso risultato anche per l’alunna Marica Rocca della 5 B linguistico che ha conseguito il livello C1 nella certificazione di lingua tedesca, una assoluta rarità nel panorama della nostra regione.

“La nostra è una scuola protagonista non solo in ambito nazionale -conclude la Dirigente Susanna Mustari- e ad ottobre il nostro Liceo, assieme al Liceo Pascal di Giaveno (To), ha rappresentato l’Italia al primo Meeting internazionale su Migrazione e mobilità transnazionale, promosso dal Goethe-Institut di Kiew in collaborazione con il Goethe-Institut di Torino, a conferma di come la dimensione internazionale sia cardine di tutta la nostra progettualità didattica”.