La Jazz Band del “Campanella” in tour nei borghi della Calabria

Lamezia Terme – Al Liceo “Tommaso Campanella” ripartono le collaborazioni con il territorio. Una scuola dalle forme poliedriche in continua evoluzione che coltiva talenti e dilata gli orizzonti culturali rivolgendosi alle nuove generazioni con l’unico intento di valorizzare intelligenze virtuose e tante vocazioni che appartengono ad oltre 1200 studenti.
Il Liceo Musicale non si è mai fermato; insegnanti e studenti anche durante il periodo estivo hanno proiettato le proprie competenze e l’innata passione su un territorio che, necessitando di un riscatto, cerca nella musica e nell’arte gli strumenti per celebrarne la bellezza.
“A scuola di Jazz”, un progetto inaugurato nel febbraio scorso e guidato dai Proff. Diego Apa e Daniele Augruso, con il coinvolgimento di grandi artisti conosciuti oltre i confini della nostra regione, ha trovato come luoghi ideali per esibirsi alcuni tra i più bei borghi calabresi. Prima a Belmonte calabro, centro storico culturale sulle pendici di Monte Cocuzzo sul Tirreno cosentino e poi, domenica 11 settembre, nel suggestivo scenario del Parco Archeologico di Gianmartino a Tiriolo, ospiti del Festival d’autunno giunto alla XIX edizione, organizzato dall’Associazione culturale “Donne in arte”.
Presenti, oltre ai talentuosi allievi del Liceo Musicale “Campanella”, tutti i docenti che hanno contribuito alla realizzazione degli eventi: proff. Diego Apa, Daniele Augruso, Lorenzo Iorio, Francesco Leone, Pietro Riga, Rocco Riccelli e Fabio Tropea che hanno animato l’intero percorso del progetto “A scuola di Jazz”.
Il concerto, tenutosi il 28 luglio scorso a Belmonte, nell’elegante cornice di Piazza Galeazzo di Tarsia, ha dedicato al pubblico presente, numerosissimo, brani che rappresentano la storia e l’evoluzione di un genere, il Jazz, che pone in essere, per le sue caratteristiche musicali, per le sue naturali contaminazioni, significati di grande valenza sociale ed umana. Proposta dalla Jazz band del “Campanella” una scaletta ricchissima: Cantaloupe island, Dreamsville, The pink phanter, Fantasy, Garden party.
Un successo che si è ripetuto a Tiriolo; la Jazz Band del “Campanella”, ospite d’eccezione al Festival d’autunno, ha offerto al pubblico presente alcuni brani che caratterizzano il genere evidenziando in modo pregevole quel sincretismo culturale che è alla base di un fenomeno musicale quale è, appunto, il Jazz. Birdland, il cui titolo si riferisce al celebre locale di New York sulla 52ª Strada così chiamato in onore del sassofonista Charlie Parker, soprannominato “Bird”; The Chicken ” o semplicemente ” Pollo “, una melodia funk strumentale composta da Pee Wee Ellis; Cantaloupe Island, tra i brani di Hancock che hanno avuto maggior successo, al punto da essere considerato uno dei moderni standard.
Momenti speciali che rafforzano le finalità di un indirizzo, il Liceo Musicale, che di anno in anno integra un percorso formativo che intende essere volano culturale di esperienze tese a valorizzare le risorse di un territorio accostando la bellezza dei luoghi alla “sacralità” di un’arte frutto dell’ingegno e del talento dell’uomo.
L’attività del gruppo nasce principalmente nell’ambito del Laboratorio di musica d’insieme, grazie alla presenza di docenti specialisti di consolidata esperienza, prof. Diego Apa (direttore e pianista) e prof. Rocco Riccelli (tromba). Dal 2021 usufruisce dei finanziamenti previsti dalla legge 178/2020 per l’attivazione di Corsi a indirizzo jazzistico e nei nuovi linguaggi musicali.
Una scuola vivace che fa delle risorse opportunità e genera cambiamento!