Sud: M5S, governo riferisca in aula dopo schiaffo Svimez

Francesca-Businarolo
Roma – “Con una lettera abbiamo chiesto alla presidenza della Camera di avere il governo in aula per un’informativa sulla condizione del Mezzogiorno e oggi, in conferenza dei capigruppo, rinnoveremo la richiesta per una pronta calendarizzazione”. Lo fanno sapere i deputati M5S con la capogruppo Francesca Businarolo. “E’indegno il balletto d’inizio agosto sulle decine o centinaia di miliardi che potrebbero venire destinati al Sud da qui ai prossimi sette o dieci anni – aggiungono – i dati Svimez sono stati uno schiaffo fortissimo per il governo che si era addormentato e aveva totalmente dimenticato la questione meridionale. Ora si riempiono la bocca con cifre sparate a casaccio che, in realta’, nascondono solo la cronica incapacita’ di questa classe dirigente di spendere i fondi Ue o di ottenere un vero scorporo del cofinanziamento dal Patto di stabilita’”. “Le gabbie contabili dell’eurozona sono incompatibili con un reale rilancio degli investimenti produttivi. E intanto, nelle ultime ore, si sente il governo parlare ancora di grande industria e grandi infrastrutture: ci vengono in mente i crimini dell’Ilva o le velleita’ del Ponte sullo Stretto, il mancato rilancio di Bagnoli e lo scandalo mortale della Terra dei fuochi: Palazzo Chigi propugna una logica sconfitta dalla storia, che non portera’ il Meridione da nessuna parte”, spiega il 5 Stelle Camera. “Mentre il Pd e i suoi accoliti uccidono i territori e tengono il Sud in condizione di minorita’, il M5S rifa’ le strade con i soldi dei propri deputati regionali in Sicilia, aiuta le piccole imprese del Sud, difende il paesaggio e denuncia il malaffare. Il governo venga in Aula e ci spieghi se e come intende invertire la rotta. Se non riparte il meridione – concludono i deputati M5S – non puo’ ripartire nemmeno il paese”.