Regione: Santelli, spinta propulsiva Oliverio esaurita

jole santelliCatanzaro – “La spinta propulsiva che ha caratterizzato, attraversato un sistema aggregato di consensi , l’elezione di Mario Oliverio , si e’ esaurita. Oggi la Regione vive una prassi di quotidianita’ e di tirare a campar che dimostra l’implosione della coalizione di centrosinistra”. A parlare e Jole Santelli, coordinatrice regionale di Fi, che aggiunge: “Il Governatore continua ancora a esercitare un ruolo di oppositore rispetto alle gravi situazioni sociali aperte e nessun punto del suo programma , a partire dall’annunciato reddito minimo di cittadinanza, e’ stato portato a compimento . L’azione amministrativa della Regione non ha nulla di nuovo, ne’ mostra di collegarsi alle antenne di una forte domanda di lavoro, di partecipazione , di innovazione . Basterebbe – prosegue – rileggere le polemiche di un anno con i commissari del piano di rientro, peraltro espressione dei partiti di Governo cui Oliverio fa riferimento, per capire che il ruolo non viene esercitato in maniera propositiva , ma con una compulsione dialettica che e’ piu’ degna di un sindacalista che di un amministratore. Altri Governatori del Sud, da Emiliano a De Luca, – sottolinea – hanno almeno avuto il coraggio di assumere posizioni chiare sul tema del precariato sanitario e dell’inclusione sociale, mentre Oliverio si trincera dietro un attendismo che e’ sinonimo di dilazione eterna e di confusione. Le prossime elezioni amministrative, specialmente quelle riferite al capoluogo della Provincia che Oliverio ha amministrato per dieci anni, costituiranno un importante test sulla sua tenuta politica . Ad oggi – conclude – il bilancio e’ scadente e anche chi, da posizioni politiche antitetiche, sperava comunque in uno scatto di orgoglio da aprte di questo Presidente e’ rimasto fortemente deluso” .