Sanita’: azienda unica, Puccio “risultato soddisfacente”

Catanzaro – “Con l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio regionale è nata la più grande azienda ospedaliero-universitaria del Sud d’Italia. Si tratta di una buona notizia: si potrà contare su una molteplicità di servizi e strutture in grado di rispondere con qualità alle tante necessità dei calabresi”. Lo afferma Giovanni Puccio, responsabile organizzativo PD Calabria, commentando l’approvazione dell’azienda unica ospedaliera ed aggiunge:

“l’integrazione delle aziende “Pugliese-Ciaccio”, “Mater Domini” e dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme è un risultato da salutare con soddisfazione e che deve essere guardato, per comprenderne meglio la portata, in prospettiva”.

A giudizio di Puccio, “non si tratta di un semplice assemblamento ma di un progetto a lungo termine che dovrà tenere conto, in funzione delle risposte da dare e dell’attività da mettere in campo, delle loro singole caratteristiche: il “Pugliese-Ciaccio” per quanto riguarda le fasi di emergenza-urgenza, il “Mater Domini” per la didattica universitaria e la ricerca, l’ospedale di Lamezia Terme quale presidio da rilanciare sfruttando le potenzialità della struttura e la sua centralità che lo distingue per valenza regionale. E’ evidente, dunque, che la nascita dell’azienda unica – aggiunge – non è una fusione a “freddo” di strutture già operanti e con vocazioni assistenziali diversificate, ma, invece, il segno della volontà di mettere in “rete” aziende e servizi ottimizzando risorse, valorizzando le professionalità esistenti, recuperando spazi e servizi sul territorio, puntando alla ricerca”.
Per Puccio “in questa ottica un’integrazione di tale portata dovrà conseguentemente condurre ad un’organizzazione più efficace sotto diversi aspetti: evitando duplicazioni di funzioni e doppioni di reparti e puntando all’ottimale utilizzazione delle risorse umane e strumentali, consentendo, nel contempo, anche una riduzione dei costi complessivi”.

Secondo il responsabile organizzativo PD Calabria “decisive in questa prospettiva saranno le prossime settimane quando, tutte queste premesse, dovranno trovare traduzione concreta in atti e provvedimenti strutturali ed organizzativi. Un plauso – conslude – deve essere fatto a quanti hanno sostenuto questo progetto e lo hanno portato a compimento grazie alla volontà politico-amministrativa della Regione, del presidente Oliverio, del delegato Pacenza nonché del Dipartimento regionale e dell’ufficio del Commissario per il piano di rientro, che ha avuto un prologo significativo con l’intesa politico-istituzionale tra la Regione Calabria e l’Università “Magna Graecia”, ben accolta anche dai Ministeri competenti”.