Regionali: Abramo, “Il candidato di Forza Italia è Occhiuto”

Catanzaro – “Noi candidiamo Occhiuto, poi la coalizione deciderà dopo se vuole sostenerlo o no, ma questo è un problema che avverrà sicuramente dopo le elezioni europee”. Lo ha detto il presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, di Forza Italia, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa nella sede dell’amministrazione provinciale.
Rispondendo a una domanda sulla convention in programma sabato a Lamezia Terme, nella quale il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, indicato da Forza Italia come candidato governatore, presenterà il suo progetto per la Calabria, Abramo ha osservato: “Sarò presente, prenderò anche la parola, inizieremo a lavorare per fare un programma per la nostra regione. E’ la volta buona in cui finalmente si incomincia un po’ prima, perché prima di tutto bisogna stilare il programma, che è la cosa più importante. L’ho sempre detto: non è importante chi si candida, ma – ha sostenuto il presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro – è importante che ci sia una squadra con un programma ben preciso. Io faccio parte di questa squadra e presenteremo insieme un’idea completamente diversa di Calabria. Diversa nel verso senso del termine: ecco perché ci stiamo candidando come amministratori prima che come politici”.

Secondo Abramo “la politica può essere anche un momento di sintesi nell’attività di un governo regionale ed è importantissima ma di soggetti che rappresentano la novità in politica ne abbiamo visti tanti in questi anni: io credo che bisogna avere un minimo di competenza oggi per la situazione che c’è alla Regione Calabria. La politica – ha aggiunto il presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro – ci può anche stare, ma non accetto più di avere un ben personaggio capace, intelligente, preparato ma a cui devi spiegare a esempio come funziona il sistema dei rifiuti. Chi si candida dev’essere capace di spiegare cosa vuole fare, sui rifiuti, sulla sanità, sui fondi europei, sul bilancio, su come fare occupazione. Se non lo sanno spiegare, basta, basta avere persone sicuramente preparate ma non adeguate”.
Abramo ha quindi concluso: “Noi candidiamo Occhiuto, poi la coalizione deciderà dopo se vuole sostenerlo o no, ma questo è un problema che avverrà sicuramente dopo le elezioni europee”.