Parlamento europeo, oggi si avvia la nona legislatura

Strasburgo – Si è compiuto stamattina l’insediamento ufficiale del Parlamento europeo per la legislatura 2019-2024. “Con la prima sessione plenaria di Strasburgo che si terrà dal 2 al 6 luglio, si è avviata la nona legislatura – commenta l’eurodeputata del Movimento 5 stelle, Laura Ferrara -. Anche in questi 5 anni, così come durante il mandato precedente, sarò l’unica europarlamentare calabrese. Ciò vuol dire che il mio lavoro sarà ancora più intenso affinché tutte le istanze che mi verranno poste dai cittadini trovino risposta dalle Istituzioni europee”.
“La Circoscrizione Sud, quella in cui sono stata eletta, è vasta e presenta tantissime criticità. Ci sono ancora molte problematiche legate alla tutela dell’ambiente, alle infrastrutture, alla gestione scellerata dei fondi europei. Ma allo stesso tempo – continua Ferrara – il Sud è ricco di risorse, eccellenze uniche e variegate che vanno dalle bellezze paesaggistiche, all’enogastronomia, dal settore manufatturiero alle start up nel settore dell’hi-tech e digital device. Tutte realtà che devono essere promosse e assolutamente tutelate dalle politiche europee. Anche su questi temi, così come fatto già nei 5 anni appena trascorsi – afferma l’eurodeputata –, continuerò ad impegnarmi al massimo”.
“Apprezzo moltissimo quanto sta facendo in queste ore il Presidente Giuseppe Conte in seno al Consiglio europeo per le nomine dei Commissari – commenta – l’idea di convergere su personalità che possano rinnovare l’idea di una Europa giusta, unita e collaborativa mi trova assolutamente d’accordo. Non possiamo più accettare l’idea di un’Europa che decida in base all’asse franco-tedesco” conclude Laura Ferrara.