Sanità: Sapia (M5), riequilibrare turni radiologi Corigliano-Rossano

Cosenza  – Negli ospedali di Corigliano e Rossano gli attuali turni dei radiologi penalizzano l’utenza. E’ il parere del deputato del M5s Francesco Sapia, componente della commissione Sanità della Camera, che ha trasmesso una nota urgente alla direttrice reggente dell’Asp di Cosenza, Erminia Pellegrini, in copia inviata anche alla struttura commissariale del governo, chiedendo «il ripristino di criteri di turnazione dei dirigenti medici radiologi, da improntare a maggiore contezza organizzativa e gestionale». Nel contempo Sapia ha chiesto ai commissari alla Sanità calabrese, Saverio Cotticelli e Maria Crocco, «di intervenire per quanto di relativa competenza», dal momento che «risultano in turnazione, nello stabilimento ospedaliero di Rossano, ben 11 dirigenti medici radiologi, intesi quale dotazione organica complessiva, mentre soltanto quattro dirigenti medici radiologi della dotazione organica suddetta risultano costantemente in turnazione nello stabilimento ospedaliero di Corigliano. Ne consegue – ha precisato il deputato nella nota – che ben sette dirigenti medici radiologi non vengono utilizzati nella turnazione nello stabilimento ospedaliero di Corigliano, mentre i quattro dirigenti radiologi in turnazione a Corigliano sono chiamati, altresì, a rendere la loro turnazione nello stabilimento ospedaliero di Rossano». «Mi auguro – commenta Sapia – che in attesa della riorganizzazione dei servizi dello Spoke di Corigliano-Rossano, la reggente dell’Asp di Cosenza riesca in breve a riequilibrare la gestione del personale nei due stabilimenti ospedalieri di cui lo stesso si compone».