Coronavirus: FI Calabria, al Sud rischi da sbarco migranti

Catanzaro -“Desta forte preoccupazione la possibilità di ritorno di un nuovo Covid attraverso i vascelli fantasma e gli sbarchi dei migranti, come dimostra uno studio commissionato da Forza Italia. Una situazione nota al Governo che, attraverso una direttiva di Borrelli trasmessa al Ministero dell’Interno, ha previsto la realizzazione di centri per quarantena e controllo Covid in ogni regione del Mezzogiorno d’Italia. Una situazione estremamente pericolosa se solo si pensa che il 98% dei Paesi africani, in totale assenza di controlli, ha dichiarato lo stato di pandemia. Nell’ottica di un tale paventato rischio, si chiede quali misure il Governo intenda adottare e soprattutto che cosa stia facendo e come si stia preparando a contenere una nuova ondata di sbarchi e a garantire la sorveglianza sanitaria dei migranti. In più si domanda quali siano le azioni che l’Europa può mettere in campo in una situazione siffatta di pericolo sanitario, a difesa delle proprie coste”. Lo affermano, in una nota congiunta, i parlamentari calabresi di Forza Italia e i consiglieri azzurri della regione Calabria, l’on. Roberto Occhiuto, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera, Iole Santelli, presidente della Regione, componente del board e coordinatore regionale, la sen. Fulvia Caligiuri, l’on. Francesco Cannizzaro, l’on. Domenico Giannetta, il sen. Giuseppe Mangialavori, il sen. Marco Siclari, l’on. Maria Tripodi. A livello regionale, Domenico Tallini, presidente del Consiglio regionale della Calabria; i consiglieri regionali Giovanni Aruzzolo, Pierluigi Caputo, Antonio De Caprio, Vito Pitaro, l’assessore Gianluca Gallo e il coordinatore provinciale di Crotone Sergio Torromino.