Chiarella: Talarico, lascia un vuoto incolmabile

Catanzaro  – «Ho avuto modo di apprezzare personalmente le qualità umane, morali e politiche di Egidio Chiarella con il quale siamo stati colleghi per due legislature in Consiglio regionale. La sua prematura scomparsa lascia un vuoto difficilmente colmabile a Lamezia e in Calabria». L’assessore regionale al Bilancio Francesco Talarico ricorda Egidio Chiarella, politico lametino di lungo corso.
«Ci capitava spesso di discutere di Lamezia e delle sue prospettive di sviluppo – ricorda Talarico – e abbiamo lavorato insieme a Palazzo Campanella. Mentre io ricoprivo il ruolo di presidente della II Commissione “Bilancio”, durante la legislatura guidata da Chiaravalloti, lui è stato presidente della I Commissione “Affari Istituzionali”. Ricordo il suo lavoro infaticabile svolto anche alla guida del “Comitato per la Qualità e Fattibilità delle Leggi” e del “Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato in Calabria”. Va ricordata – prosegue ancora l’assessore regionale al Bilancio – la sua intuizione che portò alla creazione del Corecom (Comitato regionale della Comunicazione) in Calabria e l’impegno profuso per arrivare all’approvazione di importanti provvedimenti di legge, a partire dalla prima legge urbanistica regionale fino ad arrivare alle norme sui B&B in Calabria. Ultimamente – dice ancora Talarico – si era ritirato a vita privata, ma il suo interesse per la res publica proseguiva sotto forma di studio e pubblicazioni. Anche in questo periodi i nostri incontri, seppure saltuari, sono sempre stati cordiali e affettuosi. Con la sua prematura scomparsa la politica calabrese si riscopre più povera. Un affettuoso pensiero va alla sua famiglia in questo difficile momento».