Cassa integrazione: Sculco, Governo e Regioni rimuovano ritardi

Crotone – “Mi trovo costretta a ritornare nuovamente sull’argomento “Cassa Integrazione” e per due ragioni precise. Innanzitutto devo nuovamente ribadire, relativamente alla cassa integrazione, un ritardo e un’inadempienza troppo grave per essere sottaciuta. Approfondendo gli argomenti e frugando meglio nei meandri della Pubblica Amministrazione, con enorme piacere ho scoperto che l’Inps, in Calabria, ha fatto il proprio dovere grazie al suo personale che si è dedicato, oltre misura, ad assicurare la propria prestazione arrivando così a non avere accumuli di ritardo. Rimane grave, invece, e del tutto incomprensibile la “sordità” della Regione e del Governo che continua incessantemente a fare dichiarazioni, anche a prolungare la cassa integrazione di otto settimane, ma fa poco o nulla per rimuovere tutti gli ostacoli che si contrappongono alla fruizione di quanto dovuto ai lavoratori. Tutto questo è assolutamente ingiustificabile e imperdonabile. Fino a quando non sarà normalizzata questa situazione tornerò a far sentire la mia voce contro questa vergogna”. Lo afferma in una nota Flora Sculco, consigliere regionale di opposizione.