Covid, interrogazione di Sapia (M5S) sulla sicurezza ospedale Rossano

Catanzaro – Sulla sicurezza dell’ospedale di Rossano nell’emergenza sanitaria in atto, il deputato M5S Francesco Sapiaha interrogato il ministro della Salute. In particolare, il parlamentare, che alla Camera siede in commissione Sanità, ha osservato, si legge in una nota, «che dopo quasi un anno le tende pre-triage in dotazione alla struttura continuerebbero a rimanere chiuse. Così si esporrebbero a rischio di contagio anche i pazienti che accedano al Pronto soccorso per le cure ordinarie». «Come noto, queste tende – prosegue l’esponente del Movimento 5 Stelle – hanno lo scopo di evitare la diffusione del virus in ambiente ospedaliero. Servono agestirei casi sospettiattraverso i percorsi dedicati, evitando quindi che possano esplodere dei focolai. Questo strumento ha ancora più importanza per il primo intervento sanitario. La stampa locale ha riportato cheall’ospedale di Rossanonon sarebbe netta la separazione dei pazienti Covid da quelli non Covid. Se ciò fosse confermato, si tratterebbe di un assurdo e andrebbero individuati e rimossi i responsabili. Peraltrol’informazione ha raccontato che i tempi di attesa per la presa in carico degli utentisi aggirano addirittura sulle 5-6 ore. Sarebbeingiustificabile e in primo luogo inammissibile». «Visto che i giornalisti hanno circostanziato i fatti, ho ritenuto doveroso e necessario– conclude Sapia – rappresentare il problema nella sede istituzionale più alta, perché si facciano al più presto leopportune verifiche e, se esistono, si risolvano le criticità rispettando e garantendo i diritti dei malati».