Villa S.Giovanni: Scuola Pezzo sopralluogo del Sindaco con i genitori

Villa San Giovanni- La richiesta dei genitori, che si erano appellati al primo cittadino per conoscere lo stato di avanzamento dei lavori nella scuola elementare di Pezzo, è stata accolta dal sindaco Giovanni Siclari che questo pomeriggio ha aperto le porte della “Don Luigi Milani”.
A tratti increduli ma per tutto il tempo soddisfatti i genitori del quartiere di Pezzo hanno toccato con mano ‘enorme sforzo compiuto dall’amministrazione per portare a termine i lavori e mantenre l’impegno preso con i cittadini.
“Questa scuola, il collaudo statico parla chiaro, è tra le più sicure del nostro territorio dopo gli interventi fatti – ha diciarato il sindaco Giovanni Siclari – e una volta completati dei dettagli , ormai manca veramente poco, e ottenuti tutti i le certificazioni e le autorizzazioni i bambini potranno finalmente avere la loro scuola. Non vi nego che le difficoltà sono state tante – ha chiarito il sindaco rivolgendosi ai genitori – ma in poco tempo abbiamo fatto tutto il possibile affinchè questa non rimanesse un rudere ma potesse tornare ad acogliere i nostri piccoli in totale sicurezza. Siamo arrivati al giro di boa e sono certo che, sempre in economina grazie al lavoro dei dipendenti comunali, in breve tempo saremo anche in grado di consegnare il piano inferiore e il cortile per consetire ai bambini di poter usufruire anche di spazi aperti adeguati. Le cose fondamentali sono già stati portati a termine, sanitari nuovi e a norma, classi predisposte per il riscaldamento e una struttura solida e pulita. Abbiamo fatto tutto il possibile.
Un ringraziamento ai rappresentanti dei genitori che hanno fatto da collante per arrivare a questo risultato”.
I genitori hanno mostrato entusiamo e gratitudine apprezzando e riconoscendo l’enorme mole di lavoro svolta dall’amministrazione Siclari in poco tempo. Le aule sono pronte ad accogliere almeno una prima (gi formata), una seconda, una terza, due quarte e due quinte.
Anche l’assessore Sonia Labate, presente durante il sopralluogo, ha raccolto le richieste dei genitori valutando ogni consiglio utile per poter andare incontro a quelle che sono le esigenze di un quartiere che da troppo tempo attende che i corridoi della scuola che ha visto crescere intere generazioni tornino ad essere affollati.