Cittanova: Sindaco ringrazia il prefetto Michele Di Bari

Cittanova(Reggio Calabria) – Il Sindaco di Cittanova, Francesco Cosentino, saluta con deferente apprezzamento il Prefetto di Reggio Calabria Michele Di Bari, designato ad altro rilevante incarico.
Il primo cittadino coglie altresì l’occasione “per ringraziarlo, ancora una volta, per il costante impegno prodotto in riferimento alle numerose ed annose problematiche che affliggono il territorio reggino.
In particolare – aggiunge – il Prefetto Di Bari ha svolto un ruolo fondamentale per il contrasto al fenomeno delle “vacche sacre”, che da quaranta anni incombeva come una cappa sulle comunità locali.
Il ringraziamento va esteso a tutte le diverse articolazioni dello Stato che, con una positiva azione sinergica attivata dalla Prefettura, hanno messo in campo una squadra che ha raccolto efficaci risultati, mai ottenuti prima, grazie ad una strategia che si sta rivelando vincente”.
Il Sindaco Cosentino richiama “all’attenzione di tutti sull’importanza del lavoro congiunto svolto, in assoluta armonia ed unità di intenti, con le forze dell’ordine, i vari Enti coinvolti dalla Prefettura, ossia i Comuni di Taurianova, Molochio e Terranova S.M. ed in particolare con l’Ente parco nazionale dell’Aspromonte, all’epoca guidato dal Presidente prof. Giuseppe Bombino”.
“E’ stato così possibile –prosegue – dare concrete risposte alle pressanti richieste di ripristino della legalità e di garanzia di adeguate condizioni di sicurezza che provenivano, sempre più forti, dalle comunità della Piana.
Lo Stato ha dato un segnale chiaro ed inequivocabile che si possono ripristinare circuiti virtuosi anche in territori difficili come quello reggino quando si privilegiano le sinergie istituzionali”. Per il Sindaco “un merito che va ascritto, senza dubbio, al Prefetto Di Bari che ha ideato, sostenuto e messo in campo le migliori energie, indice della ferma volontà delle istituzioni di contrastare con decisione l’azione della criminalità organizzata”.
Secondo il Sindaco Cosentino “non vi è alcun dubbio che proseguiranno, anche con il nuovo rappresentante del Governo, le attività fin qui svolte che hanno permesso di riaffermare, con decisione, l’autorità delle istituzioni ed il rispetto di valori imprescindibili quali la legalità e il diritto”.