Banco Alimentare: Covello (Fiom), risolvere presto problema sede

banco-alimentare-web
Catanzaro – “La Fiom della Calabria e’ vicina agli operatori del Banco alimentare della Calabria e sostiene il loro accorato appello alle istituzioni calabresi a partire dall’ente Provincia di Cosenza e dalla Regione Calabria per risolvere il problema della sede di stoccaggio delle risorse alimentari, dopo la lettera di cessazione della concessione della sede Comac di Montalto, finora messa a disposizione dalla Provincia”. Lo dichiara il segretario del sindacato dei metalmeccanici Cgil, massimo Covello, che aggiunge: “La gravissima e perdurante crisi ha purtroppo allargato l’area della poverta’ nella nostra regione ed esteso il numero di coloro che fanno ricorso agli aiuti alimentari. Per alleviare questa condizione certificata, straordinaria e’ l’azione che il Banco Alimentare ha compiuto e sta compiendo in questi anni, coordinando, smistando promuovendo gli aiuti provenienti da diversi donatori. Non e’ possibile che tale indispensabile azione venga messa in discussione per questioni a cui e’ possibile dare immediata e certa soluzione. La Fiom della Calabria – assicura – agira’ per quanto e’ nelle sue possibilita’ a sostegno del Banco Alimentare nello spirito di quella “coalizione sociale” fortemente interessata tra l’altro a sostenere gli ultimi, a promuovere tutele e a soddisfare i bisogni”.