Regione:Sculco,doppia preferenza genere in linea con leggi Europa

sculco-flora-24Reggio Calabria – “Il testo di legge della Calabria sulla doppia preferenza di genere per le elezioni regionali e’ in linea sia con la discussione in Parlamento che con la legislazione europea piu’ avanzata. In particolare, il Parlamento intende introdurre per le Regioni il principio della promozione della parita’ tra uomini e donne nell’accesso alle cariche elettive attraverso la predisposizione di misure che permettano di incentivare l’accesso del genere sottorappresentato alle cariche elettive”. Lo ostiene la consigliera regionale di Calabria in Rete Flora Sculco. “Circa gli approfondimenti da farsi – dice – , ossia la ragione del rinvio a dicembre, da parte della Conferenza dei capigruppo di martedi’, della discussione ed approvazione della legge da me presentata, auspico che siano fatti rapidamente, per cui, fin da adesso, assicuro la mia disponibilita’ a valutare osservazioni e suggerimenti. Ricordo che il testo di legge e’ stato discusso ed approvato all’unanimita’ dalla prima Commissione nel mese di luglio. E lo dico anche per evitare che si arrivi dicembre con un nulla di fatto. L’obiettivo della legge e’ assicurare un’adeguata presenza femminile in una Regione in cui oggi c’e’ una sola donna. D’altronde, la presenza di piu’ donne coincide di per se’ con il disegno di rinnovamento delle istituzioni democratiche. Approvando la legge, la Calabria – conclude – si mettera’ al passo con le Regioni piu’ dinamiche, prendera’ atto che la sovranita’ e’ rappresentata da uomini e da donne e che una regione come la nostra non puo’ piu’ permettersi di fare a meno delle competenze e delle abilita’ della parte femminile e maggioritaria della popolazione”.