Regione: Consiglio, martedi’ seduta dell’aula e prima Commissione

Reggio Calabria – Saranno due gli appuntamenti che nella prossima settimana caratterizzeranno l’attivita’ politica e istituzionale in Calabria. Il piu’ importante e’ il Consiglio regionale, che e’ stato programmato per martedi’ 26 giugno, con 7 punti all’ordine del giorno. L’Assemblea legislativa calabrese, in questa occasione, non si occupera’ di proposte di legge ma di tre proposte di provvedimento amministrativo: la presa d’atto della decisione della Commissione europea di modifica del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione, quindi il bilancio 2018-2020 dell’azienda regionale “Calabria Verde” e il bilancio 2018-2020 dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica. Martedi’ inoltre il Consiglio regionale sara’ dedicato anche alle interrogazioni a risposta immediata, interrogazioni a risposta scritta, interpellanze e mozioni che non sono state esaminate nelle precedenti sedute consiliari. Sempre martedi’ 26 giugno, inoltre, e’ stata convocata la prima Commissione “Affari generali e istituzionali” del Consiglio regionale, con tre punti all’ordine del giorno: il primo e’ l’esame della proposta di legge regionale dei consiglieri Franco Sergio, presidente della stessa Commissione, e Orlandino Greco (gruppo “Oliverio Presidente”) che prevede modifiche alla normativa in tema di fusione dei Comuni, con le audizioni dei rappresentanti dell’Anci, dell’Upi e dell’Uncem. Inoltre, martedi’ la prima Commissione si occupera’ del parere di iniziativa della Giunta regionale sullo statuto del nuovo Ente regionale sui parchi marini:; infine, sara’ esaminata ala proposta di legge del presidente della Commissione anti-‘ndrangheta, Arturo Bova (gruppo “Dp”) che amplia la denominazione e le competenze della stessa commissione al fenomeno della corruzione e della promozione della legalita’.