Regione: Consiglio, i lavori della terza commissione

Reggio Calabria¬† – Via libera all’unanimita’ dalla terza commissione “Sanita’, attivita’ sociali, culturali e formative” del Consiglio regionale, presieduta dal consigliere Michelangelo Mirabello alla proposta di legge n.362/10 di iniziativa della Giunta regionale che disciplina gli interventi regionali per il sistema del cinema e audiovisivo in Calabria nell’ottica di favorire lo sviluppo, la promozione, la conoscenza e lo studio e la valorizzazione della coesione sociale e dell’identita’ culturale. I lavori della Commissione si sono aperti con il rinvio delle linee guida sui Dsa (disturbi specifici di apprendimento) in attuazione della legge regionale n. 10/2012 al fine di pervenire ad una necessario aggiornamento che tenga conto delle esigenze dei destinatari e delle innovazioni di tipo strumentale e tecnologiche nel tempo intervenute sulla materia. In particolare, la Commissione ha dato mandato al consigliere Sinibaldo Esposito di formulare una proposta di risoluzione da approvare nella prossima seduta dell’organismo consiliare e da sottoporre alla Giunta regionale. All’attenzione della Commissione, con le audizioni di Enrico Mignolo, presidente Io Autentico (associazione di Famiglie ed Amici di Persone con Disturbi dello Spettro dell’Autismo); Giovanni Marino, Presidente Angsa Calabria; Angela Villani, rappresentante di familiari di persone autistiche; Maria Vincenza Naso, presidente Angsa Vibo Valentia.- la proposta di legge n.57/10^ di iniziativa dei consiglieri Mirabello, Giudiceandrea, Battaglia, Irto, Bevacqua, Romeo che introduce interventi per l’assistenza a favore di persone con disturbi autistici e dello spettro autistico dall’eta’ evolutiva a quella adulta. “Abbiamo ospitato con piacere i rappresentanti delle associazioni impegnati in una questione dalla valenza altamente sociale non solo quale atto di cortesia rispetto ad una loro specifica richiesta di essere auditi ma anche – afferma il presidente Mirabello- sapendo che il loro possa essere un contributo concreto per la migliore formulazione e condivisione del testo da definire in tempi rapidi. Questa e’ la volonta’ della Commissione che, insieme con gli altri componenti, portero’ avanti nella consapevolezza di non potere prescindere dal rispetto dei vincoli imposti dal Piano di Rientro e dall’avere in qualche modo le mani legate rispetto a punti che pure sono qualificanti del sistema”. Infine, a chiusura dei lavori, le audizioni sul servizio Dialisi Reggio Calabria (Francesco Puntillo, associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto Onlus; Pasquale Mesiti, direttore sanitario dell’Asp di Reggio Calabria; Roberto Mittiga, Asp di Reggio Calabria) e di Raffaele Mauro, direttore Generale Asp Cosenza sulla sala operatoria dell’Ospedale di Castrovillari.