Regione: Giunta mantiene presenza in sei societa’ partecipate

Catanzaro  – La Giunta regionale ha approvato il piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni, mantenendo la partecipazione in sei societa’. Lo dispone una delibera varata nei giorni scorsi dall’esecutivo regionale, al termine della ricognizione richiesta, entro la fine del 2018, dalle norme del Testo unico in materia di societa’ partecipazione pubblica (decreto legislativo 175 del 2016). In base all’analisi istruita dal Dipartimento Presidenza, in collaborazione con altre strutture regionali, la Giunta calabrese, in linea con quanto gia’ previsto nel precedente piano di razionalizzazione, ha deciso in particolare di mantenere le partecipazioni nelle societa’ Banca Popolare Etica, Ferrovie della Calabria, Fincalabra, Sacal, Terme Sibaritide, Sorical: la Regione e’ socio unico in tre di queste sei societa’, Ferrovie della Calabria, Fincalabra e Terme Sibaritide. Il mantenimento delle partecipazioni nelle sei societa’ e’ motivato dalla Giunta regionale dalla loro “coerenza con il fine istituzionale della Regione Calabria”. Nella delibera si fa, inoltre, presente che negli ultimi anni sono state definite le procedure di liquidazione e/o fallimento relative a tre societa’ (Cerere, Consorzio per la promozione della Cultura di Crotone, Progetto Magna Graecia), mentre sono in corso le procedure di liquidazione finalizzate all’estinzione di altre 9 societa’ (Comalca, Sagas, Comarc, Somesa, Stretto di Messina, Comac, Consorzio Cies, Societa Aeroporto S. Anna, Sogas).