Regione: Consiglio, prossima settimana aula e due commissioni

Reggio Calabria  – Tre appuntamenti caratterizzeranno la prossima settimana politica e istituzionale della Regione: due sedute di Commissioni, la prima “Affari generali e istituzionali” e la terza “Sanita’ e Attivita’ sociali”, entrambe in programma martedi’ 29 gennaio, e una seduta del Consiglio regionale, in programma il giorno successivo. L’assemblea legislativa calabrese calendarizzata per mercoledi’ 30 gennaio ha un solo punto all’ordine del giorno: il dibattito sul processo attuativo del regionalismo differenziato in forza dell’articolo 116 Costituzione e sulle sue eventuali ricadute in Calabria. Il tema, che sta catalizzando l’attenzione della politica a livello nazionale, e’ stato di recente sollevato in Calabria dalle mozioni di alcuni consiglieri regionali come Vincenzo Pasqua (Gruppo Misto), Orlandino Greco (Oliverio Presidente) e, da ultimo, Domenico Bevacqua (Pd), mozioni caratterizzate dalla preoccupazione per gli effetti potenzialmente negativi del regionalismo differenziato nella regione. I lavori del Consiglio regionale saranno preceduti, martedi’, dalle riunione di due commissioni. La prima, “Affari generali e istituzionali”, presenta tre punti all’ordine del giorno: l’esame della proposta di legge regionale, di iniziativa dei consiglieri Giuseppe Giudiceandrea e Orlandino Greco, recante “Modifica dei vitalizi e introduzione del sistema previdenziale di tipo contributivo” ai sensi della legge 213 del 2012, della proposta di legge, di iniziativa del consigliere regionale Ennio Morrone, recante “Introduzione del metodo previdenziale contributivo per i consiglieri regionali eletti nella legislature decima e successive”, e infine della proposta di legge regionale, di iniziativa del consigliere regionale Franco Sergio e dello stesso consigliere Greco, in tema di riordino territoriale delle circoscrizioni comunali. Ben undici, invece, i punti all’ordine del giorno della seduta della terza commissione “Sanita’ e Attivita’ sociali”, in programma sempre martedi’ 29 gennaio: tra questi, spiccano, in particolare, l’esame di due proposte di legge regionale, la prima a firma dei consiglieri Michele Mirabello, Enzo Ciconte, Baldo Espsoito, Claudio Parente, Antonio Scalzo, Domenico Tallini e la seconda a firma del consigliere Arturo Bova, sull’integrazione delle aziende ospedaliere di Catanzaro, di una proposta di legge, di iniziativa del consigliere Giudiceandrea, per il superamento delle discriminazioni basate sull’identita’ di genere e sull’orientamento sessuale, e di una proposta di legge, di iniziativa del consigliere Mirabello e del consigliere Carlo Guccione, recante “Norme per il parto a domicilio”.