Regione: “la Calabria cambia passo”, lunedi 8 evento a Taurianova

Catanzaro  – Il viaggio nel territorio del Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, prevede una nuova tappa per lunedì 8 luglio a Taurianova, nella sala convegni di Villa Zerbi. Il tema è “la Calabria cambia passo: i comuni protagonisti nella Piana di Gioia Tauro”. E’ la continuazione del percorso avviato a Soverato nelle scorse settimane – spiega un comunicato della stampa – insieme ai sindaci e agli amministratori di tutta la Calabria. La Giunta regionale sta raccontando “La Regione dei Comuni” condividendo con gli amministratori locali un insieme sistematico di contributi, che si è già trasformato in parte in opere e servizi per tutto il territorio regionale ed in particolare a supporto delle amministrazioni comunali. Lunedì il focus sarà concentrato sull’area strategica della Piana di Gioia Tauro. La Piana di Gioia Tauro – si legge ancora – è una realtà con grandi contraddizioni e potenzialità per la presenza di una forte agricoltura e un porto strategico per tutto il Paese. Per questo nel corso dell’evento, oltre agli investimenti già attribuiti ai Comuni ed altri enti territoriali, saranno messi a confronto quelli relativi alle aziende del settore agricolo e industriale, oltre ad una specifica informativa sullo stato degli investimenti nell’area portuale. Si tratta di un’altro tassello de “la Calabria cambia passo”, in una visione di insieme di una Regione che ha scelto il cambiamento nelle azioni e nei fatti”.
“La scelta dei Comuni come attori dello sviluppo del territorio – ha dichiarato il Presidente Mario Oliverio – è stata una priorità del mio programma e della mia attività di governo. I Comuni sono destinatari di risorse importanti in settori strategici dello sviluppo del territorio e sarà mia cura mettere in campo ulteriori misure concrete per sostenerli anche nello svolgimento delle attività amministrative e di spesa. Nel caso specifico della Piana di Gioia – continua – oltre ai comuni, ci sono, oltre al Porto e all’area industriale valorizzata dalla ZES, altri importanti settori aiutati e promossi dalla Giunta regionale come l’agroalimentare e l’industri. Sarà per me un’occasione importante per un confronto con i diretti interlocutori e protagonisti del Governo regionale”.