Regione: Consiglio, 11 settembre le surroghe di Nicolò e Romeo

Reggio Calabria  – Il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, ha convocato l’Assemblea legislativa a Palazzo Campanella per mercoledì 11 settembre. Ai primi due punti all’ordine del giorno della seduta ci saranno le surroghe dei consiglieri regionali Alessandro Nicolò (Gruppo Misto-Fdi) e Sebi Romeo (Pd), colpiti nelle scorse settimane da misure cautelari emesse dalla magistratura nell’ambito dell’inchiesta “Libro Nero” della Dda di Reggio Calabria e temporaneamente sospesi dalla carica. Nei giorni scorsi, è stato infatti notificato, all’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, il provvedimento di sospensione temporanea di Nicolò e Romeo adottato, ai sensi della legge Severino, dalla Presidenza del Consiglio dei ministri: al posto di Nicolò e Romeo, in Consiglio regionale entreranno i primi dei non eletti nel 2014 nelle rispettive liste circoscrizionali, Domenico Giannetta (Forza Italia), e Giuseppe Giordano (Pd), quest’ultimo già consigliere regionale nella scorsa legislatura. Oltre alle due surroghe temporanee, l’11 settembre l’aula si occuperà del sindacato ispettivo, con la discussione di interrogazioni e interpellanze: non è escluso, comunque, l’inserimento all’ordine del giorno di altri provvedimenti che possano avere carattere di urgenza. La seduta dell’11 settembre è la prima del Consiglio regionale dopo la pausa ferragostana e la prima di questo scorcio finale di legislatura.